domenica 29 marzo 2020
-- ANNULLATO -- ARLECCHINO servitore di due padroni
Stagione teatrale 2019/2020
  • Ancona Teatro delle Muse
    Mappa
  • 16:30
  • tel. 071.52525 - e-mail biglietteria@teatrodellemuse.org
  • Teatro
  • A seguito del nuovo Dpcm con misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del Coronavirus, tutte le manifestazioni pubbliche di qualsiasi natura sono sospese fino al 03/04/2020 in tutto il territorio nazionale.

    Le modalità di recupero e le indicazioni relative agli spettacoli rinviati e/o cancellati saranno comunicate al più presto.


    Lo spettacolo è stato ANNULLATO a causa dell'impossibilità di recuperarlo.

    In base alle nuove disposizioni contenute nel DL 17/03/2020 n. 18, Art. 88, abbonamenti e biglietti relativi ai suddetti spettacoli potranno essere rimborsati non in denaro ma attraverso un VOUCHER, valido un anno, spendibile in altre attività organizzate da Marche Teatro.

    ABBONAMENTI

    Gli abbonati NON dovranno presentare istanza di rimborso. MARCHE TEATRO provvederà direttamente ad emettere il voucher.

    SINGOLI BIGLIETTI

    Per il rimborso dei singoli biglietti, gli spettatori potranno presentare, entro il 16 aprile p.v. (salvo ulteriori proroghe), una apposita istanza di rimborso.

    Data la chiusura dei locali di biglietteria e le restrizioni nazionali sugli spostamenti, l'istanza (contenente nome e cognome dell'acquirente, indirizzo mail ed eventuale telefono) dovrà essere inoltrata via e-mail all'indirizzo biglietteria@teatrodellemuse.org oppure tramite PEC su marcheteatro@legalmail.it e dovrà contenere in allegato una scansione fronte/retro dei biglietti da annullare.

    In caso di acquisti di biglietti digitali (geticket), sarà sufficiente inoltrare la mail ricevuta con i biglietti in formato pdf.

    Entro 30 giorni dal ricevimento dell'istanza di rimborso, MARCHE TEATRO invierà il voucher utilizzabile entro un anno dalla sua emissione.

    La biglietteria del Teatro delle Muse resterà chiusa al pubblico fino al 04/04/2020, salvo ulteriori proroghe. Sarà possibile chiedere informazioni via mail scrivendo a biglietteria@teatrodellemuse.org.
    Da martedì 31 marzo a sabato 4 aprile sarà possibile contattare telefonicamente il personale di biglietteria al numero 071/52525 nell'orario compreso tra le 9:30 e le 13:30.


    di Carlo Goldoni

    regia Valerio Binasco

    con (in ordine alfabetico) Natalino Balasso, Fabrizio Contri, Marta Cortellazzo Wiel, Michele Di Mauro, Lucio De Francesco, Denis Fasolo, Elena Gigliotti, Gianmaria Martini, Elisabetta Mazzullo, Ivan Zerbinati

    scene Guido Fiorato costumi Sandra Cardini luci Pasquale Mari musiche Arturo Annecchino

    regista assistente Simone Luglio assistente scene Anna Varaldo assistente costumi Chiara Lanzillotta

    Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

    Famelico, bugiardo, disperato e arraffone, l’Arlecchino “contemporaneo” di Valerio Binasco è un poveraccio che sugli equivoci costruisce una specie di misero riscatto sociale. Dopo il Don Giovanni di Molière, Binasco, cinque volte premio Ubu, scrive: «A chi mi chiede: come mai ancora Arlecchino? rispondo che i classici sono carichi di una forza inesauribile e l’antico teatro è ancora il teatro della festa e della favola». Il suo stile cinematografico, fatto di sintesi, unità di azione e suspense, è al servizio del testo di Goldoni, un perfetto congegno che dal 1745 non smette di funzionare e incantare il pubblico. La commedia della stravaganza diventa così un gioioso viaggio nel tempo, alle origini del teatro italiano e della sua grande tradizione comica, con un cast molto affiatato di attori, molti dei quali collaborano da tempo con il regista. Personaggio dalle molteplici contraddizioni: meschino e anarchico, irriguardoso e servile, Arlecchino riesce a portare scompiglio nell’ottusa società borghese, con una carica che suo malgrado si può perfino dire “sovversiva”.