venerdì 22 marzo 2019
GIARDINI DI MIRO’ + GIULIA’S MOTHER
TEATRO DEI FILARMONICI | KLANG 2019 - ASCOLI MUSICHE 2019 | ASCOLI PICENO
  • ASCOLI PICENO TEATRO FILARMONICI
    Mappa
  • 21:00
  • 071-2072439
  • Musica
  • Giulia’s Mother

    “Una sorpresa assoluta“ da Rockerilla

    “Truth è un gioiello simile ad un manufatto senza tempo” da Il Muccho Selvaggio

    Andrea Baileni, voce e chitarra ( premio ADGPA Miglior Chitarrista Acustico 2013 ) e Carlo Fasciano alla batteria pubblicano per INRI l'album di debutto TRUTH.

    Inserito tra i migliori dischi dell'anno da magazine e Webzine quali “ Il Mucchio Selvaggio ” , “ RockLab ” riceve consensi unanimi dalla critica.

    Vengono accostati dalle riviste di settore ad artisti come Bon Iver, James Blake, Antony and the Johnsons e definiti un misto tra folk, indie/ pop e post rock. Il loro suono è caratterizzato dall ’ uso di pedaliere che armonizzano la voce e una chitarra acustica particolare che suona anche come un basso ricreando suoni difficilmente riconducibili a sole due persone sul palco.

    Da Maggio un tour di concerti li ha visti suonare in Italia, Inghilterra e Scozia. Hanno aperto i concerti di Bianco, partecipato al Fringe Festival di Edimburgo e suonato nelle venue di Camden Town a Londra.

    TRUTH è una nascita, un risveglio, è lo spogliarsi dai dogmi, dagli schemi imposti attraverso l'osservazione della propria natura.

    TRUTH è l'inizio di un viaggio

    Giardini di Mirò

    Inizia così, con un conto alla rovescia, la nuova avventura dei Giardini di Mirò, vera e propria leggenda della musica indipendente italiana che si appresta a pubblicare il primo album di inediti dai tempi di “Good Luck” (2012).

    Un ritorno in grande stile che parte dal passato e crea un ponte col futuro: dopo quasi 15 anni i Giardini Di Mirò sono tornati a collaborare con Giacomo Fiorenza, il produttore col quale avevano realizzato i loro primi due album (“Rise and Fall of Academic Drifting” e “Punk… Not Diet”), due dischi che fondamentali per la storia e l’evoluzione della scena indie italiana che guardava all’Europa come una possibilità concreta.

    Nuova, ma non troppo, è invece la label che pubblicherà il disco, la 42 Records (che si era già occupata della ristampa di “Rise and Fall…), una delle etichette più importanti del panorama nazionale (I Cani, Cosmo, Colapesce, Andrea Laszlo De Simone, Any Other, tra i tanti). Un’equilibrio tra classicità e novità che attraversa tutto il nuovo lavoro, e che ben traspare dalla title track: un viaggio strumentale di circa nove minuti dove il classico sound dei GDM viene screziato di suggestioni inedite e dallo spiccato sapore cinematografico. Un singolo che non ha niente del singolo (assenza di cantato, durata eccessiva, un videoclip che somiglia più a una video installazione) ma che suona come una dichiarazione di intenti.

    I Giardini sono tornati e sono tornati sul serio.

    Dopo una piccola anteprima all’AMFEST di Barcellona domenica 14 ottobre, i Giardini di Mirò si apprestano a tornare sul palco per una serie di concerti che si preannunciano indimenticabili. Si parte il 18 gennaio da Milano, in Santeria, per dieci date – le prime – che porteranno la band reggiana a calcare alcuni dei palchi più prestigiosi d’Italia.

    BIGLIETTI
    10 euro | ridotto 8 euro

    Biglietteria del Teatro (prevendite)
    0736 298770
    da martedì a sabato 9.30 - 12.30 e 16.30 - 19.30

    Biglietteria Teatro dei Filarmonici
    334 6634432 | la sera di concerto dalle 20

    VENDITA ON-LINE www.vivaticket.it

    CALL CENTER 071 2133600

    AMAT
    071 2072439 | 2075880
    www.amatmarche.net

    LOOP LIVE CLUB
    www.looplive.org/klang