sabato 18 gennaio 2020
GIUSEPPE FRANCHELLUCCI VIOLONCELLO SOLO
Riverberi
  • Fermo Terminal Mario Dondero
    Mappa
  • 18:00
  • Ingresso € 5 | Info: 338.4321643
  • Musica
  • Violoncellista, nato a Porto San Giorgio (FM) nel 1981.

    Si è diplomato presso l’ Istituto musicale pareggiato “ O. Vecchi” di Modena sotto la guida del M° Marianne Chen. Si perfeziona con i maestri Giovanni Gnocchi, Enrico Bronzi, Luca Signorini.

    Lo studio e l’ interesse per la musica contemporanea e sperimentale lo hanno portato ad esibirsi con diverse formazioni in manifestazioni come “Nuova Consonanza” a Roma, “ 900 ed oltre” a Modena insieme al M° Enzo Porta.

    Ha avuto collaborazioni con diversi artisti tra cui: Jonny Greenwood (Radiohead) col quale collabora attualmente, Serji Tankian (System of a Down), Mederic Collignon, Paolo Fresu, Gregory Porter, Gianna Nannini, Teho Teardo e Blixa Bargeld, Renato Zero, Iskra Menarini, Ron,Valeria Sturba. Si esibisce in numerosi concerti in orchestra o formazioni cameristiche, in vari festival e teatri tra cui: Teatro alla Scala di Milano con l’Orchestra Giovanile Italiana, al Ravenna Festival sotto la guida del M° Penderecki, Macerata Opera Festival con Daniel Oren, Umbria Jazz 2017 e 2018, Lugo Contemporanea, Accademia Filarmonica Romana, Konzerthaus di Berlino, Teatro dell’Opera di Timisoara, British Council of Ghana.

    Da sempre interessato alla pratica dell’improvvisazione e sperimentazione compositiva nella musica etnica e contemporanea ed elettronica.

    Insieme a Valeria Sturba, Dimitri Sillato e Stefano Senni ha dato vita al quartetto “Molossos” dove affronta un repertorio contemporaneo ed improvvisativo con composizioni proprie e brani della cultura classica e non.

    Fonda con Gionni di Clemente e Domenico Candellori il progetto etno jazz –TriaT- nel quale partecipa anche il pianista Greg Burk, con questo progetto si esibisce in diretta live su Radio3 Suite durante la trasmissione “Le stanze della musica”.