venerdì 21 settembre 2018
HANGARTFEST / MALINA
Azione poetico-musicale di parlato triplo, liberamente tratto da "Paesaggio con ossa" di Lella De Marchi
  • Pesaro Scalone Vanvitelliano
    Mappa
  • 18:00
  • 5€ unico in piedi
  • Danza
  • Doppio appuntamento: alle 18:00 e alle 21:00

    MALINA

    Malina distesa nella roulotte è svegliata da noi dal nostro

    essere vivi, vivi dell’essere vivi, nuda respira comunque

    nel vuoto di sé nel vuoto creato da sé.

    nel vuoto creato da sé il suo corpo che non esiste è la stampa

    di cose che esistono in controluce. anche l’aria

    ha una forma che non è astratta se non è vista da noi, un gesto

    lento un po’ fuori tempo che svela l’ipotesi che

    non abitiamo, la nostra mancanza di vista, la forza

    imperante della terrena pittorica immaginazione.

    Malina distesa nella roulotte è pelle tatuata da macchie

    violacee, imposte non derivate non provocate, è bella

    di una bellezza che viene da prima di sé. prima di sé

    dipende dipende soltanto da sé.

    mi entra negli occhi e nel cuore senza sapermi guardare

    mi guarda e forse mi parla, mi chiede di non fare rumore di non

    ascoltare il rumore.

    Malina nuda e distesa nella roulotte è un immenso paesaggio

    con ossa, vita che vive senza ornamenti, vita che vive solo di sé.

    PARLATO TRIPLO annoda, come il nodo marinaio, diversi linguaggi artistici: musica poesia teatro canzone recitazione danza s'intrecciano fino a fondersi in un corpo unico. La poesia di Lella De Marchi incontra la vocalità della cantatrice Dona Ruy e la musica del polistrumentista GGG Tartaglia creando un tessuto in cui la parola scritta si fa immagine in movimento e suono, un ininterrotto amalgama giocato tra melodia e dissonanze. Tali caratteristiche, già presenti nel primo spettacolo a due voci "DOUBLE FACE", che vedeva la partecipazione di Lella De Marchi e Dona Ruy, s'intensificano successivamente con la presenza di GGG Tartaglia nel caffè-concerto "ALL'AMORE NON SI RESISTE" e in particolare nello spettacolo poetico-musicale "NON APPARTENGO A UN SOLO CIELO", in cui la dimensione teatrale accresce la forza suggestiva di questo inusuale esperimento di poesia sonora e conferma la vocazione teatrale e performativa di Parlato Triplo.

    Testi, voce recitante: Lella De Marchi

    Voce: Dona Ruy

    Musiche: GGG Tartaglia

    Movimenti coreografici: Maurizio Dolcini ​

    Danzano: Ilaria Barzetti, Valentina Battistoni, Patrizia Inzaghi, Chiara Ricci

    Coproduzione: Hangartfest

    Maggiori informazioni sul sito