venerdì 11 gennaio 2019
HORROR
Stagione Danza 2018/2019
  • Ancona Teatro delle Muse
    Mappa
  • 20:45
  • Tel: 071 52525 - Mail: biglietteria@teatrodellemuse.org - Prevendita: www.geticket.it
  • Danza
  • HORROR

    JAKOP AHLBOM COMPANY

    concept e regia Jakop Ahlbom

    drammaturgia Judith Wendel

    cast: Luc van Esch, Yannick Greweldinger, Judith Hazeleger/Andrea Beugger, Silke Hundertmark, Sofieke de Kater, Gwen Langenberg, Maurits van den Berg/Thomas van Ouwerkerk, Reinier Schimmel

    scenografia Douwe Hibma, Jakop Ahlbom, Remco Gianotten (assistente)

    musica Wim Conradi with Bauke Moerman

    costumi Esmee Thomassen, Kyra Wessel (assistente)

    arredi scenici speciali e trucco Rob Hillenbrink

    trucco e parrucco Nienke Algra

    luci Yuri Schreuders

    un ringraziamento a: Niek Snel, Christel Gouweleeuw, Nina Angkotta, Prem Scholte Albers, Hans Brouwer, Emmalot Morel, Monique van Chendelen, Jan Doense, Woedy Woet, Caroline Bleeker, Durk Hibma, Vito van Lent, Michiel Slee, David Tim, Tessa Verbei, Roelof Vossebeld, Freerk Wieringa, Laura Liefting con il supporto di the Performing Arts Fund, City of Amsterdam e molti altri

    Debutto International Mime Festival-London gennaio 2016

    Jakop Ahlbom, classe 1971, ha sviluppato una forma teatrale di marchio che unisce teatro, mimo, danza, musica e il mondo dell’illusione. Ha un talento unico nel combinare un potente linguaggio visivo con contenuti altrettanto potenti.

    Ahlbom e la sua compagnia presentano con “Horror” una meravigliosa performance di teatro fisico. Come suggerisce il titolo, lo spettacolo è un omaggio alle molteplici categorie di film horror e ai singoli capolavori del genere.

    Al centro del teatro di Ahlbom vicende inquietanti in una narrazione teatrale ad effetti speciali, definita phyical visual theatre, contigua al cinema di genere hollywoodiano.

    La stampa britannica ha recensito Horror definendolo “una delizia al rasoio”, “un maledetto pezzo di teatro”, “uno spettacolo dell’orrore diabolicamente intelligente”, “un’abile coreografia eseguita alla perfezione dal gruppo di artisti di Ahlbom”.

    Giallo, splatter, richiami al cinema erotico-gotico italiano degli anni 70, scene iconiche di film spaventosi come The Ring, Oculus-Il riflesso del male, The Shining si mescolano in una nuova storia adrenalinica e mozzafiato.

    Una donna ritorna con due amici nella casa dei suoi genitori. La casa è infestata da spettri a seguito di un tragico evento di famiglia: nessuno sa cosa sia successo infatti alla sorella maggiore della donna. Il suo spirito vendicativo, tuttavia, si paleserà e si vendicherà. In una serie di flashback, il passato riemerge gradualmente: i genitori crudeli, la gioventù distrutta. La sorella più giovane viene brutalmente messa a confronto con il passato nascosto. L’unico modo per sopravvivere è affrontare la terribile verità.