Friday 12 January 2018
I Concerti di Appassionata
Il Quartetto di sassofoni ALEA suona Pärt e Sciarrino
  • MACERATA Teatro Lauro Rossi
    Map
  • 21:00
  • 0733 233508
  • Music
  • Appassionata dà il benvenuto all'anno nuovo con un concerto di straordinario fascino.

    Venerdì 12 gennaio alle 21 al Teatro Lauro Rossi il Quartetto di sassofoni ALEA suona Sciarrino e Pärt, i due compositori contemporanei più celebri e celebrati a livello internazionale.

    Il quartetto marchigiano è composto da Gianpaolo Antongirolami (sassofono soprano), Roberto Micarelli (sassofono contralto), Luca Mora (sassofono tenore) e Gabriele Giampaoletti (sassofono baritono), ed è specializzato nell'esecuzione delle opere dei principali compositori europei e americani della seconda metà del XX e del XXI secolo, fra i quali Andriessen, Cage, Donatorni, Fiktin, Glass, Haas, Lang, Nyman, Reich, Riley, Sciarrino, Torke e Xenakis. Nel 2015, in occasione dell'80esimo compleanno di Arvo Pärt, il Quartetto di sassofoni è stato ospite nell'ambito della 70esima Sagra Musicale Umbra con un progetto monografico poi approdato nella pubblicazione della prima raccolta mai incisa con l'integrale delle composizioni per quartetto di sassofoni dell'autore estone.

    Il programma del concerto di venerdì prossimo prevede, di Pärt, Summa, Da pace Domine, Magnificat, My Heart's in the Highlands e Frates.

    Da Pagine di Salvatore Sciarrino, "un’antologia aperta su secoli e generi diversi" che raccoglie brani dal Rinascimento fino al Novecento, il Quartetto ALEA esegue Fughetta e Kyrie da J.S. Bach, Itene, o miei sospiri e Tu m’uccidi, o crudele, dal V Libro di Madrigali di Gesualdo da Venosa, e Andante L.257 (Kirk.206) e Allegrissimo L.215 dalle Sonate di Domenico Scarlatti.
    Ancora, del compositore siciliano Ballo e Giardino: tratto da Terribile e spaventosa storia del Principe di Venosa e della Bella Maria, è un’elaborazione di Sciarrino dalla Gagliarda del Principe di Venosa di Gesualdo da Venosa.

    Il concerto di venerdì è realizzato in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Macerata.