sabato 14 luglio 2018
NELLA GIUNGLA DELLE CITTÀ. L'IRRUZIONE DEL REALE / 2. LA PIAZZA
  • Jesi Piazza Federico II
    Mappa
  • 21:30
  • Ingresso libero | 📧 info@maltezoo.eu – ☎ 347 3098799
  • Teatro
  • Le nostre città stanno cambiando. Sono cambiate. Ma è difficile che Amehd incontri Pietro e Raissa Maria. Ci si guarda da lontano. Qualche volta ci si scontra apertamente. Ma chi è quello che incrocio sulla piazza davanti al supermercato? Chi è quella col velo che cammina di fronte a casa mia? Brecht negli anni Venti ha scritto un testo sulla boxe, su uomini che diventano nemici perché cercano nemici, senza una ragione, forse solo per capire chi sono. Dove finisce l'altro, lì ci sono io. Un po' così. Ma allora è la giungla, la giungla delle città.

    Vi aspettiamo il 14 luglio alle ore 21.00 in Piazza Federico II a Jesi per la seconda delle tre tappe del viaggio teatrale Nella giungla delle città L'irruzione del reale:

    2. La Piazza

    sabato 14 luglio alle ore 21.30 | progetto vincitore MigrArti Spettacolo 2018

    Nella giungla delle città. L’irruzione del reale prende a pretesto il lavoro del drammaturgo tedesco per avviare un confronto a partire dal principio di universalità che è il fondamento della civiltà europea. La comprensione dell’altro come depositario di regole e valori differenti comporta necessariamente una messa in discussione del proprio punto di vista, un problema di coscienza e di diritto: una polarizzazione in cui legge e comandamento morale sono contrapposti. In un clima esacerbato in cui il tema dell’incontro con l’altro si trasforma di giorno in giorno nella sua variante più aggressiva di conflitto-con l’altro, riaffiora la necessità di affrontare il tema della tolleranza.

    In questa seconda tappa del lavoro, il gruppo più folto ed eterogeneo proporrà uno spettacolo popolare, non a caso collocato nella magnifica cornice di Piazza Federico II, simbolo della vicenda federiciana e della sua visione di governo sovranazionale e multiculturale. Qui il gioco scenico prende a prestito le forme e i colori del mercato, della piazza, della festa e del carnevale in una rappresentazione del mondo esagerata e muscolare, vitalistica e disperata, in un dialogo fatto di voci, corpi, impulsi che spingono alla riformulazione di una sorta di oggettività post-culturale, umana, appunto.

    Con i partecipanti del Laboratorio Jungle People di Jesi: Abdoulaye Sidibé - Costa D’Avorio | Bernard Darga - Burkina Faso | Bourama Doumbia - Mali | Chinedum Paul Samuel - Nigeria | Christian Oyeka - Nigeria | Christiane Oumy Sene - Senegal | Darwin Arias Asprilla - Colombia | Destiny Roland - Nigeria | Diadie Traore - Mali | Eric Philip - Nigeria | Femi Dupe - Nigeria | Ibrahim Kromah - Liberia | Ibrahima Sissoko - Mali | Ike Sunday Primus - Nigeria | Kassoum Zombra - Costa D’Avorio | Lucky Joseph - Nigeria | Lucretia Tabatso Mokoena - Sud Africa | Mamadi Kourouma - Guinea | Mohamed Arif Munshi - Bangladesh | Mohamed Fofana - Guinea | Mohamed Kader Soumahoro - Costa D’Avorio | Muhammad Shahbaz - Pakistan | Ngouace Conde - Guinea | Nicola Loua - Guinea | Nimi Soumana - Costa D’Avorio | Patrick Okoedion - Nigeria | Thomas Osasumwen - Nigeria | Vera Lucia Da Silva - Brasile | Zeli Seri Nicolas - Costa D’Avorio

    ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋ ≋

    Concepito nell'ambito del Bando MigrArti 2018, indetto dal MIBACT per la valorizzazione delle culture immigrate e lo sviluppo del dialogo interculturale, il lavoro è stato sviluppato dalla Compagnia Malte in collaborazione con cooperative sociali e associazioni culturali italiane e straniere con immigrati di I e II generazione di diverse provenienze geografiche, tra cui Bangladesh, Pakistan, Russia, Venezuela, Costa d'Avorio, Guinea, Nigeria, Camerun, Mali, Senegal.

    Attori e pubblico si confronteranno su convivenza civile, accoglienza e diritti in tre serate nelle quali i conflitti verranno messi a nudo e le conclusioni sommarie superate da una contronarrazione sulla mutazione sociale in atto dalla viva voce dei testimoni. Il lavoro comprende appuntamenti con i tre gruppi nati nell’ambito dei laboratori teatrali di Senigallia, Jesi e Ancona da fruire singolarmente e/o in sequenza:

    👉 Nella giungla delle città. L'irruzione del reale / 1. Il castello 10 luglio h 21.00 + h 22.00 Rocca Roveresca / Senigallia 👉 Nella giungla delle città. L'irruzione del reale / 2. La piazza 14 luglio h 21.30 Piazza Federico II / Jesi 👉 Nella giungla delle città. L'irruzione del reale / 2. La porta 19 luglio h 21.30 Mole Vanvitelliana / Ancona / all'interno della rassegna Sensi d'estate Museo Tattile Statale Omero

    Nella giungla delle città. L'irruzione del reale / Il castello - La Piazza - La Porta è il trittico di spettacoli finali frutto dei tre laboratori multiculturali – Testo e regia di Sonia Antinori, con le Compagnie Jungle People di Senigallia, Jesi, Ancona, con la partecipazione straordinaria di Carla Manzon e con Desirée Domenici e Giacomo Lilliù, training attori Fausto Caroli e Giacomo Lilliù, coreografie e movimenti scenici Stefania Zepponi luci e spazio scenico Francesco Dell’Elba, musica e suono Slate, video Matteo Lorenzini, costumi Stefania Cempini, sarto di scena Amadou Cissé, ufficio stampa Irene Pezzella, organizzazione Michela Cavaterra, progetto grafico Helene Lageder, fotografo Lorenzo Pavani.

    Nella giungla delle città. L'irruzione del reale è un progetto tra i vincitori del Bando MigrArti Spettacolo 2018 prodotto dall’Associazione Malte (Musica Arte Letteratura Teatro Etc.) in partenariato con Acads (Associazione Culturale Arancia Donna Subsahariana), Casa delle Culture di Ancona, Free Woman Onlus, La Gemma Onlus, Irs l'Aurora Cooperativa Sociale, Vivere Verde Onlus e con il sostegno di Comune di Ancona, Comune di Jesi, Comune di Senigallia, Regione Marche, Assemblea Legislativa delle Marche, Cpia Ancona, Anpi Comitato Provinciale Ancona, Museo Tattile Statale Omero, Ambasciata dei Diritti delle Marche, Istituto Comprensivo "Federico II" di Jesi, Odòs Società Cooperativa Sociale, Ya Basta Marche, Spazio Comune Autogestito Tnt, Comunità Bengalese di Jesi.