giovedì 18 ottobre 2018 sabato 20 ottobre 2018
THE DEEP BLUE SEA
TEATRO ROSSINI | STAGIONE 2018/2019 | PESARO
  • Pesaro Teatro Rossini
    Mappa
  • 21:00
  • 0721-387620 / 071-2072439
  • Teatro
  • LUISA RANIERI in

    THE DEEP BLUE SEA

    di Terence Rattigan

    con Luisa Ranieri

    e con Giovanni Anzaldo, Aldo Ottobrino

    regia Luca Zingaretti

    produzione Zocotoco Srl / Teatro di Roma / Teatro Nazionale - Fondazione Teatro della Toscana

    L'AUTORE

    Sir Terence Mervyn Rattigan (10 giugno 1911 – 30 novembre 1977) è uno dei più popolari drammaturghi inglesi del XX secolo. Nasce a Londra, nel quartiere di South Kensinghton, da una famiglia di estrazione protestante. Suo nonno era Sir William Henry Rattingan; suo padre, Frank, era un diplomatico. Non stupisce, quindi, che i suoi lavori siano ambientati in quella che potremmo definire la “upper middle class”. Sir Rattingan si definiva un “omosessuale inquieto” e un outsider. Nelle sue pièce amava trattare “problemi di frustrazione sessuale, relazioni fallite e adulteri” e rappresentare un mondo di repressioni e reticenze. The deep blue sea è considerato il suo capolavoro e contiene uno dei più grandi ruoli femminili mai scritti nella drammaturgia contemporanea.

    IL TESTO

    The deep blue sea è una straordinaria storia d’amore e di passione; una riflessione su cosa un uomo o una donna sono capaci di fare per inseguire l’oggetto del loro amore. È una pièce sulle infatuazioni e gli innamoramenti che sconvolgono mente e cuore; l’amore folle che tutto travolge, a cominciare dal più elementare rispetto di se stessi. Cosa siamo capaci di fare per inseguire l’oggetto del nostro amore? E com’è possibile che, pur di raggiungerlo, siamo disposti a sacrificare qualunque cosa? È una storia di strade perse e ritrovate, di fatalità e indeterminatezze che risolvono, ma, soprattutto, una storia sulla casualità delle vite umane. Rattingan disegna personaggi di potenza straordinaria e forza assoluta. In mezzo a loro emerge, come una regina, la protagonista - Hester Collyer Page - che incarna l’essenza stessa della capacità di amare, resistere e rinascere delle donne. La storia - che si svolge durante l’arco di un’unica giornata - inizia con la scoperta, da parte dei suoi vicini di appartamento, del fallito tentativo di Hester Collyer di togliersi la vita con il gas. La donna ha lasciato il marito - facoltoso e influente giudice dell’Alta Corte - perché innamorata del giovane Freddie Page: un contadino, ex pilota della Raf, ormai dedito all’alcool. La relazione, nata sull’onda della passione e della sensualità, si è, però, andata raffreddando. Le difficoltà economiche - Freddie è da tempo disoccupato – e le differenze di età e ceto hanno logorato il rapporto, lasciando Hester sfinita e disperata. Lo shock per il tentato di suicido di Hester e la discussione che ne segue non migliorano le cose. A complicare il tutto, nel pomeriggio, arriva la notizia che Freddie ha, finalmente, trovato lavoro come collaudatore di aerei: dovrà, però, trasferirsi in South Carolina. Alla fine della giornata, grazie all’intercessione di Mr Miller - un inquilino del palazzo, ex dottore, radiato dall’albo per ragioni sconosciute - Hester, per continuare a vivere, sarà costretta a prendere una decisione particolarmente difficile. Questi due reietti, emarginati dalla società per il loro eccesivo “amare”, si scopriranno legati da una curiosa e commovente solidarietà.

    ABBONAMENTI

    ABBONAMENTO PROSA [ 7 SPETTACOLI]

    settore A € 175 / ridotto oltre 65 anni € 154 / ridotto fino a 29 anni € 105 / ridotto fino a 19 anni € 91

    settore B € 147 / ridotto fino a 29 anni € 98 / ridotto fino a 19 anni € 84

    settore C € 119 / ridotto fino a 29 anni € 91 / ridotto fino a 19 anni € 77

    settore D € 98 / ridotto fino a 29 anni € 63

    settore E € 70

    RINNOVO ABBONAMENTI

    da giovedì 6 a domenica 16 settembre diritto di prelazione riservato agli abbonati della passata stagione teatrale [con conferma turno e posto]

    mercoledì 19 e giovedì 20 settembre diritto di prelazione riservato agli abbonati della passata stagione teatrale [con possibilità di cambio turno e posto]

    NUOVI ABBONAMENTI

    da venerdì 21 settembre

    BIGLIETTI

    BIGLIETTI PROSA

    settore A € 27 / ridotto oltre 65 anni € 24 / ridotto fino a 29 anni € 21/ ridotto fino a 19 anni € 17

    settore B € 24 / ridotto fino a 29 anni € 19 / ridotto fino a 19 anni € 15

    settore C € 20 / ridotto fino a 29 anni € 17 / ridotto fino a 19 anni € 14

    settore D € 16 / ridotto fino a 29 anni € 12

    settore E € 10

    loggione € 7,50

    VENDITA BIGLIETTI

    da sabato 29 settembre vendita biglietti per tutti gli spettacoli

    PAGAMENTI

    Abbonamenti e biglietti possono essere pagati per contanti, con carta di credito e bancomat.

    INFORMAZIONI

    BIGLIETTERIA TEATRO ROSSINI

    da sabato 29 settembre a domenica 7 ottobre tutti i giorni con orario 10 - 13 e 17 – 19.30

    da mercoledì 10 ottobre la biglietteria è aperta dal mercoledì al sabato dalle ore 17 alle ore 19.30

    nei giorni di spettacolo feriali è aperta con orario 10- 13 e dalle 17 ad inizio rappresentazione

    la domenica di spettacolo è aperta con orario 10- 13 e dalle 16 ad inizio rappresentazione

    Teatro Rossini tel. 0721 387620 www.teatridipesaro.it

    AMAT tel. 071 2072439 www.amatmarche.net

    VENDITA ON-LINE

    Una parte dei posti disponibili viene messa in vendita on-line, l’acquisto si può effettuare visitando i siti: www.amatmarche.net, www.vivaticket.it, www.teatridipesaro.it.

    L’acquisto on-line comporta un aggravio del costo del biglietto in favore del gestore del servizio.

    SPECIFICA SETTORI

    settore A: platea e palchi di I e II ordine settore centrale
    settore B: palchi di I e II ordine settore laterale e palchi di III ordine settore centrale settore C: palchi di III ordine settore laterale e palchi di IV ordine settore centrale settore D: palchi di IV ordine settore laterale
    settore E: posti di III e IV ordine con visibilità ridotta

    A spettacolo iniziato non è possibile l’ingresso in platea fino al primo intervallo [se previsto]. I ritardatari saranno sistemati nei posti eventualmente disponibili nei diversi ordini dei palchi.