Vetrina della Giovane Danza d'Autore 2017: ecco gli artisti selezionati

772_copertina_vetrina_

C'è anche un marchigiano tra gli artisti selezionati per la Vetrina delle Giovane Danza d'Autore del Network Anticorpi XL, che andrà in scena durante il Festival Ammutinamenti dal 15 al 17 settembre. Il suo nome è Matteo Mafroglia, coreografo selezionato con il lavoro Crossword, una pièce di danza che si focalizza sulla reazione ritmica ed emotiva dei danzatori a voci che parlano in una lingua straniera.

Ecco i nomi di tutti gli autori selezionati per la Vetrina del 2017, 14 autori selezionati tra le 92 candidature ricevute, due autori per la sezione OUT e 12 per l’IN:

Angelo Petracca / Studio sulla purezza (Puglia)
Antonio Bissiri - Prendashanseaux / Oxidiana (Sardegna)
Camilla Monga / Quartetto per oggetti (Veneto)
Diego Tortelli / Pasiphae (Lombaria)
Francesco Colaleo e Maxime Freixas - MF / Chenapan (Campania)
Ginevra Panzetti ed Enrico Ticcoli / JART (Lazio)
Isabella Giustina / Destinata Guerriera (Friuli Venezia Giulia)
Luna Cenere / Kokoro (Campania)
Matteo Marfoglia / CrossWord (Marche)
Mattia Russo, Antonio De Rosa, Umberto Ciceri / Human (Campania)
Olimpia Fortuni / Fray (Emilia Romagna)
Sara Sguotti, Nicola Simone Cisternino / TUTT-UNO (Toscana)
Simone Zambelli / Non ricordo (Lazio)
Siro Guglielmi / p!nk elephant (Veneto)

Che cos'è la Vetrina della Giovane Danza d'Autore?
"L’azione Vetrina si rivolge ai coreografi italiani attivi da meno di cinque anni e nasce da un’attenta ricognizione dei partner regionali del Network nei rispettivi territori. È un lavoro di scouting che offre ai giovani autori - selezionati con bando annuale da una commissione artistica composta da tutti i partner della rete - una preziosa occasione di confronto col pubblico, con numerosi operatori nazionali e internazionali, con critici di diverse generazioni e altri artisti. La traiettoria tracciata in questi anni di attività ha contribuito a un cambio radicale di prospettiva nel sistema teatrale, favorendo il ricambio generazionale sulla scena e dando riconoscimento all’innovazione artistica. La Vetrina della Giovane Danza D’Autore ha permesso di far emergere la vitalità della danza italiana e dei nuovi autori, che si sono via via affermati sulla scena. La sua funzione è oggi più che mai essenziale e non potrà che crescere con la stessa ostinazione e vitalità mostrate in questi primi 20 anni."

Fonte: http://bit.ly/2p4IE5A

Consulta il sito ufficiale del Network Anticorpi XL.

comments powered by Disqus