PREMIO HYSTRIO 2017

Logo-k-premio-hystrio-05_09

La direttrice Claudia Cannella ed il team di redattori della Rivista Hystrio hanno decretato i vincitori della 27^ edizione del Premio Hystrio. La redazione di Hystrio ha consacrato artisti affermati e raffinati. Come consuetudine, le categorie considerate spaziano dalla regia alla danza, dall'interpretazione alle compagnie emergenti.

Premio Hystrio alla regia è andato a Romeo Castellucci.
L'artista e la sua compagnia Socìetas Raffaello Sanzio si distinguono da sempre per la loro ricerca viscerale e oltreconfine dei classici, che "ha creato un nuovo immaginario teatrale e un’estetica che ha segnato il gusto e la memoria di migliaia di spettatori attraverso un percorso immersivo in particolare nei mondi della tragedia greca e shakespeariana."

Roberto Herlitzka ha vinto il Premio Hystrio all'interpretazione.
Il celebre attore, che arricchisce di carattere e sfumature i suoi personaggi è stato riconosciuto per la sua carriera che si radica nelle ricche ed eterogenee radici culturali. Il suo cursus honorum vede collaborazioni teatrali con registi del calibro di "Orazio Costa, Ronconi, Squarzina, Lavia, Missiroli, Cappuccio, Calenda e molti altri, attraversando un repertorio che va dai classici alla drammaturgia contemporanea."

Il Premio Hystrio alla Drammaturgia è stato attribuito alla vicentina Giuliana Russo.
Autrice e attrice diplomata alla "Paolo Grassi", "dal ’97 al 2001 è attrice in diverse produzioni di prosa contemporanea e di Commedia dell’Arte. Dal 2001 si dedica esclusivamente a progetti di teatro d’indagine e scrive tutti i testi che porta in scena. Si è fatta conoscere in tutta Italia e anche in Francia". Si è dedicata alla scrittura e alla ricerca teatrale con un occhio originale scrivendo tutti i testi del suo teatro d'indagine.

Un'altra donna Mara Spiazzi ha vinto il Premio Hystrio-Altre Muse.
La scenografa milanese ha collaborato all'allestimento e alle scene di vari festival e dal 1996 è tra i fondatori della compagnia teatrale ATIR, per la quale firma le scenografie degli spettacoli diretti da Serena Sinigaglia nei maggiori teatri italiani ed esteri; ed è direttore creativo per l’immagine del Teatro Ringhiera, gestito dal 2007 dalla compagnia Atir.

Premio Hystrio-Iceberg va a Punta Corsara.
Nata nel 2017, la compagnia teatrale Punta Corsara inizia un percorso di sperimentazione e formazione curando regie e laboratori per i ragazzi. Attualmente Punta Corsara porta in tournée un repertorio formato da 6 spettacoli che spaziano dalla riscrittura dei classici, ad azioni teatrali sino a testi originali: "Il cielo in una stanza"; "Hamlet Travestie", "PETITOBLOK Il baraccone della morte ciarlatana"; "Il signor di Pourceaugnac"; "Il Convegno"; "Io, mia moglie e il miracolo".

L'artista marchigiano Alessandro Sciarroni ha vinto il Premio Hystrio-Corpo a Corpo.
Il coreografo e artista, tra i più affermati e visionari del momento, è stato insignito del premio dedicato al movimento corporeo per la sua "ricca esperienza nell’ambito della formazione nel campo delle arti visive e della ricerca teatrale, [poiché] ama contaminare i linguaggi della danza contemporanea e delle performing arts, presentando i suoi lavori in teatri ma anche in musei e gallerie d’arte e spazi non convenzionali."

Grande attesa per i prossimi premi Hystrio! Si può già votare per il Premio Hystrio Twister, il premio assegnato dal pubblico, mentre stanno per arrivare il Premio Hystrio alla Vocazione dedicato a giovani attori, giunto alla ventisettesima edizione, si svolgerà dal 10 al 12 giugno 2017 a Milano, al Teatro Elfo Puccini. Sta invece per partire la settima edizione del Premio Hystrio-Scritture di Scena, aperto a tutti gli autori di lingua italiana ovunque residenti entro i 35 anni.

Fonte: http://www.hystrio.it/premio-hystrio-2017-vincitori

comments powered by Disqus