BANDO DI SELEZIONE PER CANTATI LIRICI

Anconaopera2018_1500-1030x295

La Fondazione Teatro delle Muse di Ancona,

mette in scena una nuova produzione dell’opera La Cenerentola di Gioachino Rossini, con la regia di Francesca Lattuada e cerca:

18 cantanti lirici (tenori, baritoni e bassi) con spiccate doti attoriali per l’inserimento nella produzione.

Gli artisti prescelti, oltre a prendere parte all’ensemble vocale che canterà le parti corali dell’opera, saranno coinvolti nell’intera messa in scena quali personaggi che interagiscono con i protagonisti.

REQUISITI RICHIESTI:

Adeguata formazione vocale; esperienza professionale come cantante solista e/o artista del coro, comprovata da c.v. È gradita eventuale esperienza come attore e/o mimo.

DISPONIBILITÀ RICHIESTA:

dal 24 settembre al 14 ottobre 2018.

Prova generale aperta al pubblico 10 ottobre 2018

Recite 12 e 14 ottobre 2018

I cantanti selezionati verranno regolarmente contrattualizzati nel periodo di riferimento.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALL’ AUDIZIONE:

I candidati dovranno inviare entro e non oltre il 23 aprile 2018: un C.V. aggiornato, una foto a figura intera, la copia di un documento di identità e l’allegato A debitamente compilato. Si prega di non inviare ulteriore materiale non richiesto.

Le candidature devono pervenire all’indirizzo info@marcheteatro.it specificando nell’oggetto “audizione cantanti” (per info e chiarimenti T. 07120784222 – ref. Benedetta Morico)

La prova verterà su un’aria (preferibilmente di Rossini o Mozart) e su prove attitudinali musicali e sceniche e si terrà alla presenza del Direttore Artistico della Stagione Lirica del Teatro delle Muse di Ancona, M° Vincenzo De Vivo e della Regista Francesca Lattuada.

I candidati ammessi saranno invitati a partecipare all’audizione via e-mail, entro e non oltre il 28 aprile 2018.

L’ audizione si terrà nei giorni: 2 e 3 maggio 2018 ad Ancona presso il Teatro delle Muse dalle ore 10.00 alle ore 18.00. Non sarà possibile modificare le date previste per l’audizione.

SCARICA IL BANDO

www.fondazionemuse.org

comments powered by Disqus