PESARO, TEATRO ROSSINI DA VENERDÌ 21 SETTEMBRE IN VENDITA I NUOVI ABBONAMENTI PER LA PROSA E LA DANZA

Vincent_van_gogh_francescafago

Da venerdì 21 settembre sono in vendita i nuovi abbonamenti per la stagione di prosa e danza 2018/2019 del Teatro Rossini di Pesaro promossa dal Comune di Pesaro con l’AMAT, la Regione Marche e il MiBAC.

Ventotto serate di spettacolo per sette titoli, prime nazionali e residenze di allestimento animano il cartellone di prosa che prende avvio a ottobre per completarsi a marzo. Per la danza un cartellone di sei appuntamenti da ottobre ad aprile per una panoramica sulle diverse declinazioni di quest’arte così affascinante.

A partire da 70 euro per 7 spettacoli della prosa e da 40 euro per i 4 della danza, gli abbonamenti sono in vendita presso la biglietteria del teatro (Piazzale Lazzarini tel. 0721 387621), tutti i giorni con orario 10 - 13 e 17 – 19.30. È previsto inoltre uno speciale pacchetto prosa + danza, abbonamento a 11 spettacoli a 100 euro, con ulteriore riduzione sul costo dell’8%.

L’inaugurazione della prosa dal 4 al 7 ottobre è con Lopez e Solenghi show che vede in scena i due amatissimi mattatori al termine di una residenza di riallestimento al Teatro Rossini, con una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. Il 18 ottobre debutta in anteprima italiana al termine di una residenza di allestimento The deep blue sea una straordinaria storia d’amore e di passione di Terence Rattigan con Luisa Ranieri diretta dalla regia di Luca Zingaretti. Valerio Binasco, regista tra i più raffinati e acuti della scena italiana, presenta dal 6 al 9 dicembre nell’interpretazione di Natalino Balasso il suo Arlecchino servitore di due padroni di Carlo Goldoni. A tre anni dal grande successo di Londra, arriva finalmente in Italia e a Pesaro dal 20 al 23 dicembre Shakespeare in love con Lucia Lavia e Marco De Gaudio diretti dalla regia di Giampiero Solari con la regia associata di Bruno Fornasari. Alessandro Preziosi è Vincent Van Gogh, in manicomio, nell’omonimo spettacolo diretto da Alessandro Maggi al Rossini dal 10 al 13 gennaio. Il testo di Stefano Massini è vincitore del Premio Tondelli a Riccione Teatro 2005 per la “scrittura limpida, tesa, di rara immediatezza drammatica, capace di restituire il tormento dei personaggi con feroce immediatezza espressiva”. Paola Minaccioni ed Emilio Solfrizzi diretti dalla regia di Gioele Dix sono i protagonisti dal 31 gennaio al 3 febbraio di A testa in giù di Florian Zeller. Un affascinante incontro fra due protagonisti assoluti del teatro italiano: Massimo Ranieri e Giancarlo Sepe, per la prima volta insieme, mettono in scena uno dei testi teatrali tra i più noti e rappresentati di sempre, Il Gabbiano di Anton Čechov al Teatro Rossini da 14 al 17 marzo.

L’inaugurazione della stagione di danza è il 26 ottobre con Bella Addormentata del Nuovo Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini su coreografia di Diego Tortelli. Il 16 novembre il coreografo Paolo Mohovich presenta Messiahaendel uno spettacolo per diciotto splendidi danzatori di Eko Dance International Project.

Uno spettacolo travolgente e scatenato che conquista tutti, amanti della danza e non solo, Tutu in scena il 17 febbraio diverte e ammalia. Corpi muscolosi e ben definiti, i Chicos Mambo – nati a Barcellona nel 1994 dal francese Philippe Lafeuille – travestiti da ballerine rileggono i grandi brani del repertorio, trasformandosi in decine di personaggi diversi. Ultimo appuntamento dal respiro internazionale il 23 marzo con Näss [People] di Massala Dance Company in prima italiana, un viaggio nelle strade del Marocco dove modernità e tradizione si incontrano

comments powered by Disqus