PESARO, TEATRO ROSSINI VENERDÌ 26 OTTOBRE “BELLA ADDORMENTATA” DEL NUOVO BALLETTO DI TOSCANA INAUGURA LA STAGIONE DI DANZA

_marco_caselli_nirmal_w241_0508-2

Una nuova stagione di danza attende il pubblico del Teatro Rossini su iniziativa del Comune di Pesaro e dell’AMAT e per il quinto anno consecutivo torna a ospitare un cartellone di sei appuntamenti per una panoramica sulle diverse declinazioni di quest’arte così affascinante. L’inaugurazione venerdì 26 ottobre è affidata a Bella Addormentata del Nuovo Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini su coreografia di Diego Tortelli, una danza guizzante ed energetica, suadente e sensuale interpretata da una compagnia fatta di giovanissimi interpreti di grande talento sulle evocative musiche di Čajkovskij.

Alla fine dello spettacolo torna anche per il quinto anno consecutivo Stop! Visioni intorno alla danza, un invito rivolto allo spettatore affinché possa fermarsi, condividere le proprie sensazioni o semplicemente lasciarsi guidare dal critico di danza e giornalista Silvia Poletti tra le sfumature dello spettacolo appena visto.

“Bella Addormentata (senza l'articolo determinativo presente nel titolo dell'originale) – scrive Silvia Poletti -, è il nuovo spettacolo a serata con cui il Nuovo Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini continua il suo progetto artistico che unisce la volontà di far sperimentare i processi creativi e di lavoro a giovani danzatori debuttanti nel professionismo (gli interpreti infatti sono tutti alla conclusione del percorso formativo nella Scuola del BallettO di ToscanA) con la proposta di nuove creazioni coreografiche. Ma soprattutto è una delle produzioni di questa stagione di danza su cui si sono appuntate subito le curiosità maggiori, visto che la sfida della rilettura di un classico del teatro coreografico nella dimensione di una compagnia fatta di giovanissimi impone immediatamente al coreografo l'obbligo di pensarla come una creazione fatta su misura, ma allo stesso tempo esige una nobiltà e ragion d'essere assolute, che confermino la sua caratura di creatore. Si è voluto fare un passo ulteriore, affidando a un talento emergente, il neo trentenne Diego Tortelli, il cimento di confrontarsi con un titolo che oltre al mito fiabesco (e le sue letture psicanalitiche: Bettelheim docet) è un colosso musicale e ballettistico. Non a caso è stato definito da Rudolf Nureyev 'il balletto dei balletti', ovvero la summa perfetta di cento anni di danza accademica, perfezionata dal genio di Marius Petipa il quale qui trovava nell'opulenza sinfonica della musica di Čajkovskij perfetta rispondenza alla sua visione del balletto, insieme fantastica e aristocratica. Con saggezza, evitando il rischio di emulazioni possibili, Diego Tortelli ha scelto una strada inesplorata. È partito da se stesso e dal quesito fondamentale: cosa, chi rappresenta oggi quella Bella Addormentata? E da artista che sta iniziando il proprio percorso creativo e sta cercando delle risposte alle sue intime esigenze ha trovato proprio nell'apparente calembour del titolo l'attesa chiave di lettura. Perché a essere immersa in un sonno è proprio la Bellezza, tout court. La danza di Tortelli è capace di declinare i diversi vocabolari fisici sintetizzati nell'articolato flusso della coreografia, ora guizzante ed energetica, ora suadente e sensuale”.

A Pesaro la compagnia terrà anche una masterclass gratuita per gli allievi delle scuole di danza delle città, un’occasione preziosa di formazione per quanti praticano e amano la danza nelle sue diverse espressioni.

Le luci dello spettacolo sono di Carlo Cerri, i costumi di Santi Rinciari. Informazioni e biglietti: biglietteria del teatro 0721 387621. Inizio spettacolo ore 21.

comments powered by Disqus