LABORATORIO DI CREAZIONE TEATRALE CON LA REGISTA E AUTRICE CUBANA IRENE BORGES

20190307_170406

Nel laboratorio, per mezzo di tecniche di improvvisazione, si esplorerà scenicamente una storia della tradizione orale afrocubana, il patakie, una narrazione leggendaria o fabula degli orishas, canone testuale che tramanda a livello popolare le tracce degli insegnamenti della filosofia yoruba.
Attraverso esercizi di creazione teatrale individuali e collettivi i partecipanti potranno scoprire possibilità nascoste nei loro corpi e nei loro immaginari, che permetteranno loro di affrontare nuovi processi creativi con un maggior dominio delle proprie capacità. Nel mese della Festa della Donna, è stata scelta la leggenda di Obbà, l’orisha che rappresenta l’amore represso e il sacrificio per l’essere amato, al contempo simbolizzando la forza e il coraggio femminili.

Irene Borges Lara (La Habana, 1977)
Dopo studi di recitazione e di regia presso la Escuela Nacional de Arte (1998), si è laureata specializzandosi in drammaturgia nell’ISA, Instituto Superior de Arte de la Habana (2004).
Nel 1994 compie le prime esperienze teatrali con il gruppo TN94, diretta dal maestro Ignacio Gutiérrez. Dal 1996 è attrice del Teatro Obstáculo diretto da Víctor Varela. Nel 2000 è assistente alla regia in Bacantes, memorabile allestimento di Flora Lauten, regista della Compañía Teatro Buendía con il quale collabora fino al 2008 in qualità di direttore artistico. In questo contesto scrive e dirige diverse opere, tra cui: De Paris, un Caballero (2003), monologo invitato in numerosi festival internazionali, investito di riconoscimenti come il Premio Villanueva della critica cubana (2003), il Premio Terry nel I Festival Internacional del Monólogo di Cuba, il Gran Premio di regia e per il miglior attore nel Festival Nacional de Pequeño Formato di Cuba, il Premio per il miglior attore nel Festival de San Martín, Venezuela nonché una nomination nel Premio Estrella de Mar (2005) al Mar del Plata, Argentina. Con il Teatro Buendía ha diretto Los justos di Albert Camus (2006), Inocencia di Dea Loher (2008), Por los caminos del mundo (2008), con cui ha ottenuto la Beca Nacional José Jacinto Milanés tra gli altri riconoscimenti in diversi festival in tutto il paese, invitata al Festival Iberoamericano de Teatro per l’infanzia di Bogotá, Colombia (2016).
Nel 2008 fonda il gruppo Espacio Teatral Aldaba, con cui gestisce la programmazione della Sala de Teatro del Museo de Arte Colonial nel centro storico dell’Avana e intraprende progetti artistici e sociali per bambini, giovani, adulti e anziani, creando uno spazio permanente per il confronto culturale e la creazione teatrale. In questo contesto ha diretto opere di scrittura collettiva come La pintura y otros lugares (2012) nominata al Premio Caricato di Cuba e di drammaturghi europei come Cuarteto di Boguslaw Shaefer (2012 - Polonia), El ultimo fuego di Dea Loher (2016 - Germania), Y tu alma será sanada di Sonia Antinori (2019 -Italia).
Ha tenuto laboratori di recitazione e drammaturgia a Cuba, in Colombia, in Messico, in Spagna, Portogallo, Germania. La sua attività di docente l’ha portata alla cattedra di Analisi Drammatica e Storia del Teatro presso l’ISA (Instituto Superior de Arte) e a collaborazioni con: Escuela Nacional de Teatro, Prodanza, Academia de Ballet Clásico, Escuela Nacional de Bellas artes, San Alejandro. Il suo lavoro teatrale è stato ospitato in Messico, Nicaragua, Venezuela, Cile, Argentina, Brasile, Colombia, Spagna, Portogallo, Germania. E’ membro dell’Unión Nacional de Escritores y Artistas (UNEAC).

Lunedì 11 marzo ore 20.00 – 23.00 - Croce Gialla – Via Nazario Sauro 40/B – Recanati (AN) – In collaborazione con MALTE – costo: € 30,00
Info e conferma: 335/6470332

comments powered by Disqus