Progetto PanoramaSpettacolo: la domanda e l'offerta dello spettacolo nelle Marche

Lloyd-dirks-74271-unsplash

Il progetto PanoramaSpettacolo è ideato dalla Direzione Generale Spettacolo e dalla Direzione Generale Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con l’intento di fornire strumenti di conoscenza sull’offerta e sulla domanda di spettacolo in Italia. In occasione della Settimana Amministrazione Aperta 2019, il MIBAC ha reso disponibili i dati raccolti nel corso delle indagini svolte su territorio nazionale a partire dal 2013. Nel 2016, a partire dai dati del 2014, è stata pubblicata l’indagine sullo spettacolo teatrale di prosa; nel 2018 quella sullo spettacolo concertistico, che analizza i dati del 2016.
(nota: i generi di manifestazione considerati sono “Concerto classico”, “Concerto jazz”, “Concerto folcloristico”, “Concerto corale” e “Concerto bandistico”. Nella scelta dei generi e nella successiva aggregazione si è tenuto conto degli aggregati di genere definiti dalla SIAE.)

Spettacolo teatrale di prosa
Nelle Marche nel 2014 si sono tenuti 1.864 spettacoli teatrali di prosa. Il numero di spettacoli proposti rappresenta il 2,31% del totale nazionale, mentre, al 1º gennaio 2014, la popolazione residente nella regione è il 2,56% della popolazione residente in Italia.
Il maggior numero di spettacoli si è tenuto nella città di Ancona, seguita da Pesaro e Macerata.
Nel 2014, nelle Marche si sono registrati 364.608 ingressi agli spettacoli teatrali, con il più alto livello di partecipazione registrato nel comune di Porto Recanati, seguito da Pesaro, Fano, Maiolati Spontini e Ancona.
L’offerta dello spettacolo teatrale di prosa è capillarmente distribuita sul territorio regionale, con una concentrazione più alta nelle province di Ancona e Macerata.

Spettacolo concertistico
Nelle Marche nel 2016 si sono tenuti 555 spettacoli concertistici. Il numero di spettacoli proposti rappresenta il 2,98% del totale nazionale, mentre, al 1º gennaio 2016, la popolazione residente nella regione è il 2,54% della popolazione residente in Italia.
Il maggior numero di spettacoli si è tenuto nel comune di Pesaro, dei quali più della metà si sono svolti al Teatro Rossini. Sono 97.280 gli ingressi dell’anno 2016 agli spettacoli concertistici; il livello di partecipazione più alto si è registrato nel comune di Loreto per i concerti nella Basilica della Santa Casa; a seguire: Pesaro, Jesi e Macerata.
L’offerta dello spettacolo concertistico è maggiormente concentrata nei territori del litorale adriatico, specialmente nelle aree centro-nord della regione.

Nell’ambito di un’offerta numericamente proporzionata alla popolazione, le Marche si distinguono per il dato relativo alla distribuzione territoriale, che rispecchia un territorio ricco di teatri e luoghi deputati alle attività di spettacolo dal vivo e che vede la regione ai primi posti delle graduatorie nazionali.

Distribuzione territoriale degli spettacoli teatrali di prosa
Nella graduatoria stilata secondo la distribuzione territoriale dell’offerta, le Marche sono al quinto posto, dopo Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, con una percentuale del 48,54%. Il dato indica che, nella regione, circa 49 comuni su 100 offrono eventi di spettacolo teatrale di prosa. La percentuale si confronta con il 61,32% della Toscana, prima in classifica, e la media nazionale del 32,08%. Il dato è rilevabile in special modo nelle province di Ancona e Macerata.

Distribuzione territoriale degli spettacoli concertistici
Le Marche sono al terzo posto – dopo Toscana e Umbria – con una percentuale di copertura del 31,36% (circa 31 su 100 comuni della regione offrono eventi di spettacolo concertistico). La percentuale della Toscana – testa della graduatoria – è del 40,86%; la media nazionale è del 15,68%.
Il dato è maggiormente rilevante nelle province di Ancona e Pesaro.

Tutte le ricerche pubblicate e i dati nazionali sono disponibili sul sito del Mibac.

comments powered by Disqus