CONCORSO ANTONIO BIGONZI

Antonio_bigonzi_bn

L’Orchestra Sinfonica G. Rossini e la Fondazione Teatro della Fortuna organizzano il Concorso Antonio Bigonzi in memoria dell’artista fanese, violinista di livello internazionale e primo direttore artistico dell’O.S.R..

GIURIA

Ilya Grubert

Stefano Pagliani

Maurizio Cocciolito

Carlo D'Alessandro

Saul Salucci, presidente Orchestra Sinfonica G. Rossini

Catia Amati, presidente Fondazione del Teatro della Fortuna

SEDE

Tutte le fasi del concorso di svolgeranno presso il Teatro della Fortuna di Fano nei giorni 26, 27, 28 aprile 2019.

PROGRAMMA DEL CONCORSO

(La giuria si riserva il diritto di ascoltare tutto o parte del programma indicato in fase di iscrizione)

Prova eliminatoria (con pianoforte):

1) Niccolò Paganini due Capricci scelti dal candidato tra i 24 Capricci op. 1 per violino solo Edizione: Urtext G. Henle Verlag (HN 9450)

2) Wolfgang Amadeus Mozart primo movimento (con cadenza) scelto del candidato tra i seguenti concerti per violino e orchestra: Concerto n. 3 in sol maggiore KV216 Concerto n. 4 in re maggiore KV218 Concerto n. 5 in la maggiore KV219 Edizioni: Urtext G. Henle Verlag

3) Johann Sebastian Bach: due movimenti tratti da una delle Sei Sonate e Partite per Violino solo BWV 1001- BWV 1006 di carattere contrastante. Edizione: Urtext G. Henle Verlag N.B. Nel caso venga scelta la Ciaccona, è da sola esaustiva

Semifinale (con pianoforte):

1) Johannes Brahms Il primo tempo di una sonata per violino e pianoforte a scelta tra Op. 78, Op. 100 e Op. 108

2) Una composizione virtuosistica a scelta tra le seguenti:

G. Tartini, Sonata in sol minore “Il trillo del diavolo”

P. de Sarasate, Zigeunerweisen op. 20

P. de Sarasate, Carmen Fantasy op. 25

M. Ravel, Tzigane

C. Saint Saëns, Introduzione e Rondò Capriccioso in la minore op. 28

C. Saint Saëns, Havanaise in mi maggiore op. 83

H. Vieuxtemps, Caprice Hommage à Paganini op. 9

H. Vieuxtemps, Ballade et Polonaise op. 38

H. Wieniawski, Polonaise in re maggiore op. 4

H. Wieniawski, Thème Original Varié op. 15

A. Bazzini, Ronde de lutins

Finale (con orchestra):

Un Concerto per violino e orchestra a scelta del candidato fra i seguenti:

L.van Beethoven, Concerto in re maggiore op. 61

F. Mendelssohn, Concerto per violino in mi minore op.64

P. I. Tchajkovsky, Concerto in re maggiore op. 35

N. Paganini, Concerto n. 1 in Re Maggiore op. 6

J. Brahms, Concerto in re maggiore op. 77

PREMI

I premio 2.000 euro + Un concerto offerto da O.S.R. + Un concerto offerto da I Musici di Parma

II premio 1.000 euro + Un concerto offerto da O.S.R.

III premio 500 euro

REGOLAMENTO DEL CONCORSO

  1. Partecipazione - Al Concorso possono partecipare violinisti di ogni nazionalità, purché nati non prima del 1° gennaio 1979.

  2. Documenti – Le iscrizioni dovranno essere inviate per lettera raccomandata (farà fede il timbro postale) alla Segreteria dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini, Via Rossi 2A, 61122 Pesaro (PU) o per posta elettronica all’indirizzo segreteria.artistica@orchestrarossini.it entro il 29 marzo 2019. Le richieste di partecipazione inviate dopo tale data non saranno accettate e la documentazione allegata (compresa la tassa d’iscrizione) non sarà restituita. Non saranno ritenute valide le domande pervenute senza la relativa tassa di iscrizione. Le domande di ammissione vanno effettuate compilando in modo chiaro e preciso l’apposita scheda, ( scarica il pdf ) Le domande dovranno essere corredate dei seguenti documenti: • ricevuta di versamento della tassa di iscrizione di € 50,00 (effettuabile tramite bonifico bancario IBAN IT97G0335901600100000067722, aperto presso Banca Prossima intestato a Orchestra Sinfonica G. Rossini; • fotocopia della carta d’identità in corso di validità o autocertificazione attestante luogo e data di nascita del concorrente (per i minori, autocertificazione firmata da uno dei genitori); • fotocopia del codice fiscale; • curriculum vitae (lunghezza del testo: massimo una pagina formato A4).

  3. Ammissione - L’ammissione sarà ratificata a seguito della verifica della regolarità della documentazione presentata. Non potranno essere ammessi al Concorso candidati legati ai componenti della Giuria da vincoli di parentela. Ogni candidato, firmando la domanda di iscrizione, si impegna ad accettare il presente regolamento e a rinunciare ad ogni diritto relativo ad eventuali registrazioni audio o riprese televisive. Si prega di avvisare, anche telefonicamente, nel caso in cui si decidesse il ritiro.

  4. Responsabilità - L’organizzazione declina ogni responsabilità in caso di furti, danni e incidenti a persone e cose, che dovessero avvenire durante il viaggio o lo svolgimento del Concorso.

  5. Ospitalità - Ai concorrenti ammessi alla prova finale sarà riconosciuta l’ospitalità (pernottamento e prima colazione) a partire dal giorno successivo alla prova semifinale.

  6. Calendario e sede delle prove - Il Concorso si svolgerà dal 26 al 28 aprile 2019. I candidati saranno avvisati per tempo del calendario delle prove (date e sedi). Il sorteggio per stabilire l’ordine di esecuzione sarà effettuato dalla Giuria prima della prova eliminatoria tra i concorrenti presenti. Eventuali ritardatari potranno essere ascoltati in coda, qualora i motivi del ritardo siano ritenuti validi dagli Enti Organizzatori.

  7. Pianista collaboratore - Un pianista sarà a disposizione dei concorrenti privi del proprio collaboratore pianistico. Il termine ultimo, inderogabile, per la richiesta del pianista ufficiale è fissato al 12 aprile 2019.

  8. Giudizio - Il giudizio della Giuria, che sarà reso pubblico al termine di ogni fase del Concorso, è insindacabile ed inappellabile. Nel caso in cui un concorrente abbia in corso o abbia avuto negli ultimi due anni un rapporto didattico continuativo con un componente della Giuria, quest’ultimo non parteciperà alla valutazione di quel concorrente.

  9. Ammissione alla finale - Alla prova finale con l’Orchestra Sinfonica G. Rossini, che si terrà presso il Teatro della Fortuna di Fano (PU) il 28 aprile 2019, potrà essere ammesso un numero massimo di tre concorrenti.

  10. Assegnazione premi - Il primo premio è indivisibile. Relativamente all’assegnazione del secondo e del terzo premio, nel caso in cui più concorrenti venissero classificati a pari merito, i premi in denaro eventualmente non assegnati saranno cumulati e suddivisi in parti uguali. La Giuria ha la facoltà di assegnare diplomi di merito a concorrenti non premiati, che si siano particolarmente distinti. La Giuria ha la facoltà di segnalare uno o più candidati, ritenuti particolarmente meritevoli, per essere invitati a tenere concerti in Italia e all’estero.

  11. Disposizioni finali - Gli Enti Organizzatori si riservano la facoltà di apportare eventuali modifiche al presente regolamento, qualora esse si rendessero necessarie per cause di forza maggiore.

comments powered by Disqus