Jesi: Campagna di raccolta fondi 2019 #IOSOSTENGOILPERGOLESI19

Teatro-pergolesi_jesi

Campagna di raccolta fondi 2019 #IOSOSTENGOILPERGOLESI19 Innamorati del Teatro per vivere insieme la bellezza di un’esperienza unica

Entrare al Teatro Pergolesi di Jesi è sempre un’esperienza emozionante: è respirarne la storia, la bellezza dell’architettura, immaginare i tanti spettacoli che, nel corso dei secoli, si sono succeduti, e gli artisti che hanno abitato quel palco. Il nostro compito è far sì che questa storia continui. Viva ed appassionante. E che l’idea di passare una serata a teatro sia qualcosa di comune, naturale, semplice, così come il desiderio di provare emozioni vitali e coinvolgenti.

Con lo spot “Innamorati del Teatro per vivere insieme la bellezza di un’esperienza unica”, torna anche quest’anno la campagna di raccolta fondi promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini per sostenere le attività e la ‘mission’ del Teatro Pergolesi, uno dei più rilevanti e apprezzati teatri storici delle Marche, da oltre 220 anni nel cuore della città di Jesi e dei suoi cittadini.

Inaugurato nel 1798, e dal 1968 inserito tra i 29 Teatri Italiani di Tradizione (l’unico in una città non capoluogo di provincia), il Teatro Pergolesi è un’istituzione fortemente radicata nel territorio e apprezzata a livello nazionale ed internazionale per una produzione lirica di grande qualità artistica, per la tutela della tradizione musicale e per la promozione di giovani artisti che trovano ogni anno espressione nel Festival Pergolesi Spontini e nella Stagione Lirica di Tradizione. È uno straordinario patrimonio culturale, educativo e sociale, motore di una intensa attività artistica e culturale, dalla ricerca musicologica all’educazione, dalla formazione ai mestieri dello spettacolo dal vivo al teatro sociale ed inclusivo. Nel 2018, oltre 40mila sono stati gli spettatori (di cui 10.000 bambini e ragazzi), 165 gli eventi proposti (opere e concerti, spettacoli di prosa e di teatro per ragazzi, danza e circo contemporaneo), organizzati in collaborazione con 36 enti e associazioni culturali pubbliche e private della regione; 364 i fornitori di beni, servizi e prestazioni professionali; più di 12.000 le giornate lavorative erogate.

Nella campagna di raccolta fondi 2019, ogni donazione sarà un regalo per il Teatro e sarà un regalo per migliaia di persone di ogni età che potranno continuare a vivere la bellezza e l’unicità dell’esperienza artistica nel luogo che ne rappresenta l’identità, la storia e la cultura da generazioni.

Tutti possono diventare sostenitori del Teatro Pergolesi di Jesi, e numerose sono le misure proposte. I privati cittadini possono diventare sostenitori attraverso l’Art Bonus, diventare “Amico della Fondazione Pergolesi Spontini”, diventare donatore con il 5×1000, o ancora lasciare un segno per le generazioni future. Le imprese possono diventare Soci sostenitori e partecipare alla governance del Teatro, possono diventare Mecenati tramite Art Bonus, o Sponsor e abbinare il proprio marchio agli eventi, come si legge nel sito https://www.fondazionepergolesispontini.com/diventa-sostenitore/

UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE A TUTTI I SOSTENITORI PRIVATI 2018

MECENATI ART BONUS UBI BANCA, PROMETEO SPA, ASTEA ENERGIA, ABITARE IL TEMPO srl, GSCS S.r.l., FARMACENTRO SERVIZI e LOGISTICA, Ennio Figini, Fausto Callimaci, Serenella Barbaresi, Siro Borocci, Pier Paolo Siotto, Donatella Capo, Sergio Ripanti, Valter Zambelli, Giannetto Manoni, Maurizio de Magistris, Donatella Maria Gianantoni, Giovanni Frezzotti, Augusta Vecchi, Corrado Maria Prencipe, Gabriella Biagetti, Annamaria Mazza.

SPONSOR CLABO SPA, COOPERLAT SOC. COOP. A.R.L., NEW HOLLAND – GRUPPO FIAT, MATTOLI SRL, CATERPILLAR, BCC OSTRA E MORRO D’ALBA DI JESI, VIAVAI SPA CONCESSIONARIA VOLKSWAGEN.

AMICI DELLA FONDAZIONE PEERGOLESI SPONTINI Mara Renzi, Giorgio Cellinese, Gastone Pietrucci, Rosa Lamura, Renato Rosati, Rosalba Egidi, Guido Glaser, Nelli Frei, Marco Fiorucci, Carlo Volpe, Folco Di Santo, Gabriella Petruzzi, Gabriele Campanella, Marco Dottarelli, Carla Rho, Luciana Zanetti, Patrizia Sacchi, Daniela Alessandroni, Emanuela Brecciaroli, Carla Roberti.

comments powered by Disqus