Sinfonica Rossini: BEETHOVEN L’esplosione della gioia

Image001

A conclusione perfetta della stagione invernale del 25° anno di attività dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini, domenica 19 maggio, ore 19.00, è in programma al Teatro Rossini, BEETHOVEN SINFONIA N.9 L’esplosione della Gioia, capolavoro del repertorio classico, che porterà con sé anche una nuova relazione internazionale ancora una volta con il Giappone. Il giovane e pluripremiato direttore, Hideaki Hirai, uno dei maggiori talenti del Sol Levante arriverà assieme anche ad un coro sempre giapponese per la prima volta a Pesaro proprio per questa produzione dando avvio ad un rapporto di collaborazione biennale con la Rossini.

La Sinfonia n. 9 in re minore per soli coro e orchestra Op. 125, universalmente nota come la Nona sinfonia o Sinfonia corale, è l'ultima sinfonia scritta da Beethoven e rende esplicito il messaggio ideologico dell’autore, pur già nella chiara evidenza della produzione precedente: una Gioia sentita come un impegno a superare i propri egoismi nel nome di una fratellanza universale.

Ad oggi la Sinfonia N. 9 è una delle opere più note ed eseguite di tutto il repertorio classico ed è considerata uno dei massimi capolavori di Beethoven, se non la più grandiosa composizione musicale mai scritta. Il tema del finale, riadattato da Herbert von Karajan, è stato adottato nel 1972 come Inno europeo e nel 2001 spartito e testo sono stati dichiarati dall'UNESCO Memoria del MONDO.

comments powered by Disqus