TRACCE – prima tappa Monte Giove

Duoparrino3

Al via la seconda edizione di Tracce, la stagione concertistica organizzata dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini nei luoghi più suggestivi del territorio. Nell’ordine avremo Monte Giove, Frontone, Foligno, Mercatello sul Metauro e Cattolica. Si tratta, insomma, di un’operazione corale tra amministrazioni che hanno scelto di proporre attività culturali ed, in particolare, musicali mettendosi in rete per valorizzare assieme il territorio e gli artisti presenti in esso. In alcuni casi si tratta di conferme in altri di nuove piazze.
Si parte dall’Eremo di Monte Giove, celebre non solo per la bellezza del luogo e della vista panoramica mozzafiato di cui si può godere ma anche per l’eccezionale acustica che lo rendono un ideale luogo da concerto. Saranno 4 gli appuntamenti all’Eremo spalmati nei tre mesi estivi con artisti professionisti in carriera, ospiti dell’OSR, e giovani interpreti che hanno partecipato al corso per professori d’orchestra organizzato in questi mesi dalla Rossini. I programmi proposti spazieranno dalla perfezione del Classicismo alla meraviglia barocca all’emozione del Romanticismo. Sarà un’occasione imperdibile per ascoltare una musica senza tempo declinata in tante formazioni, colori, tipologie musicali…
Primo appuntamento, venerdì 28 giugno, a Monte Giove con “Back To the Present” a cura dei fratelli Parrino, Francesco al violino e Stefano al flauto. Il simpatico titolo richiama il nucleo del programma della serata incentrato sulle musiche di Bach, sia l’immenso Johann Sebastian sia Carl Philipp Emanuel, il più noto dei 20 figli di Johann Sebastian.
A seguire 11 e 25 luglio, “Il suono dei fiati – episodio 1 ed episodio 2”. Due appuntamenti dedicati esclusivamente agli strumenti a fiato che verranno impiegati in tante formazioni diverse e con musiche di diversi periodi storici per mostrare l’ecletticità di questi strumenti. Interessante, in particolare, la presenza del saxofono non sempre adeguatamente valorizzato in ambiente sinfonico e che qui farà invece vedere le sue tante possibili declinazioni. Gli artisti saranno tutti giovani interpreti del territorio: Valentina Darpetti, saxofono; Marialaura Mangani e Morena Morico, flauto; Fabiana Evangelista e Vincenzo Marinucci, oboe; Simona Niedermair, clarinetto; Luca Ridolfi e Andrea Trombin, fagotto; Artem Kozlov, corno.
Infine “A corde e fiato” chiuderà gli appuntamenti all’Eremo in data 8 agosto in cui verrà proposta una serata all’insegna della raffinatezza con musiche di Bizet, Saint-Saens, Debussy, Grandjany e Ibert eseguite dal trio formato da Maria Sole Mosconi (flauto), Luca Ridolfi (fagotto) e Irene Piazzai (arpa).

Per informazioni e biglietteria www.orchestrarossini.it e la pagina facebook dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini.

comments powered by Disqus