Teatro D'improvvisazione / STAGE

68602913_2364707963745663_3373432902447529984_o

Secondo Appuntamento di MAGMA4MARCHE 2019, 4 workshop teatrali organizzati da MAGMA Associazione Culturale nella regione Marche.

INTRODUZIONE ALL' IMPROVVISAZIONE
A cura di Giacomo Lilliù
in collaborazione con MALTE - Musica Arte Letteratura Teatro Eccetera
30, 31 agosto e 1 settembre - RECANATI
presso la sede dell' associazione ALTRA ECO
VIA CAMPO DEI FIORI, RECANATI

ORARI:
venerdì 30 AGOSTO: ore 21.00 - 23.00
sabato 31 AGOSTO: ore 15.00 - 20.00
domenica 1 SETTEMBRE: ore 15.00 - 20.00

INTRODUZIONE ALL’IMPROVVISAZIONE
Laboratorio condotto da Giacomo Lilliù

L’improvvisazione è uno strumento frequente nella didattica teatrale. Vi si può ricorrere per ricercare una maggiore spontaneità nell’approccio a una scena, o per facilitare la costruzione di una drammaturgia; tuttavia, l’improvvisazione esiste anche come arte scenica a sé, storicamente celebre nella declinazione della Commedia dell’Arte e più recentemente riscoperta, in varie accezioni, da maestri come Viola Spolin, Keith Johnstone, Dario Fo e Ken Campbell. Il teatro d’improvvisazione è dunque un genere vero e proprio, la cui caratteristica principale risiede nella mancanza di copioni e di scene preparate in precedenza. Nel teatro d’improvvisazione, i dialoghi, i personaggi, la narrazione, lo stile di recitazione e tutti gli altri elementi della performance sono frutto di decisioni estemporanee, che l’improvvisatore è chiamato a interpretare vestendo contemporaneamente i panni di attore, regista, drammaturgo e anche servo di scena. Il laboratorio è concepito come un primissimo incontro con i meccanismi dell’improvvisazione. Durante le lezioni alterneremo esercizi pratici e giochi teatrali a momenti teorici, avvicinandoci così alle basi della disciplina. Tra gli argomenti che affronteremo:
• i principi fondamentali: ascoltare - accettare - darci dentro;
• l’importanza dell’approccio ludico e del lavoro di squadra;
• affidarsi all’istinto, disinnescare il cervello;
• trasformare la paura in curiosità, l’errore in opportunità.

I risultati saranno spesso esilaranti tanto per gli interpreti quanto per il pubblico, ma soprattutto ci permetteranno di intravedere benefici che vanno ben oltre la comicità. L’improvvisazione è infatti una pratica che restituisce all’attore la sua centralità di artista e allo stesso tempo gli permette di riscoprire il suo nobile ruolo d’intrattenitore; soprattutto, è un allenamento da applicare a qualsiasi situazione della vita, per riconoscere nella mancanza di controllo un’occasione profondamente liberatoria e creativa a cui rispondere entusiasticamente di “sì”.

Il costo del laboratorio è di 50 € ed è rivolto a tutti coloro che vogliono mettersi alla prova col teatro d' improvvisazione. Non è necessario avere esperienze pregresse nel mondo del teatro.
Iscrizioni entro il 28 agosto. La partecipazione al corso è riservata ai soci di Magma Associazione Culturale, possibilità di tesserarsi scrivendo o chiamando i contatti sottoindicati.
Per info e iscrizioni: info.magmassociazione@gmail.com, pagina FB, tel. Silvia 3343676911- Elena 3334733930.

Giacomo Lilliù (1992) è un attore e regista teatrale. Dal 2014 fa parte di MALTE, compagnia diretta da Sonia Antinori, per cui dirige e recita in varie produzioni. Nel 2015 co-fonda il gruppo di sperimentazione multimediale Collettivo ØNAR. Nel 2017 è tra i trenta selezionati da Antonio Latella per il bando della Biennale di Venezia dedicato ai giovani registi. Nel 2019 è diretto da Marco Baliani in Paragoghé, spettacolo-evento che, per la prima volta in Italia, ha portato un palco dentro un palazzo di giustizia, e porta in scena Teoria della classe disagiata, tratto dal libro di culto di Raffaele Alberto Ventura.
Durante la sua formazione alla London Academy of Music and Dramatic Arts, ha l’occasione di studiare improvvisazione teatrale con Adam Meggido, regista e creatore di Showstopper! The Improvised Musical, unico spettacolo d’improvvisazione premiato con un Olivier Award (il più importante riconoscimento britannico per il teatro) nonché detentore del record mondiale per la più lunga sessione d’improvvisazione: cinquantacinque ore senza interruzioni. Giacomo stesso ha preso parte a una maratona improvvisata diretta da Meggido (che si è fermata a “sole” dodici ore consecutive), e ha diretto What Happens Next? An Improvised Comedy, presentato con Shatter-point Theatre al Festival di Edinburgo 2013. Dal 2014 Giacomo ha attivato il progetto SuperVanvere!, con cui ha proseguito il suo personale percorso di ricerca nell’ambito del teatro d’improvvisazione.

comments powered by Disqus