Gli appuntamenti delle feste con l'Orchestra Sinfonica Rossini

Foto8

Quest’anno l’Orchestra Sinfonica Rossini con il sostegno del Comune di Pesaro e Xanitalia, ha realizzato per le festività natalizie qualcosa di veramente speciale.
Continuando nella linea programmatica che prevede la costruzione di eventi fortemente identitari anziché “semplici” concerti, si è definito un mese di appuntamenti istituzionali, una vera e propria Sinfonia in 4 eventi. Nella musica classica solitamente per sinfonia si intende un brano orchestrale composto di quattro movimenti di proporzioni abbastanza ampie e articolate, analogamente l’OSR ha in programma 4 eventi straordinari: il PESARO MUSIC AWARDS – Il Premio della Musica, 6 dicembre; INSIEME – Concerto di Natale, 20 dicembre; MAMMA MIA – Concerto di Natale in Piazza, 22 dicembre e CONCERTO DI CAPODANNO – Strauss e Progetto Beethoven, 1 gennaio.
Quattro eventi imperdibili per fare festa con tutti i cittadini pesaresi e con tutti coloro che decideranno di trascorrere le festività nella nostra città.

Si parte il 6 dicembre con il Pesaro Music Awards. Novità assoluta della programmazione 2019-2020. L’OSR in collaborazione con Franco Signoretti nell’ambito de I Concerti Xanitalia – Winter Edition e con il sostegno del Comune di Pesaro ha deciso di istituire un premio da conferire ogni anno ad artisti internazionali che in qualche modo si sono rapportati con il nostro territorio e viceversa ad artisti del territorio che grazie alla musica hanno ottenuto una carriera internazionale. Quest’anno verranno premiate tre straordinarie personalità: Daniela Barcellona, Masahiro Shimba e Carmine Emanuele Cella.
Daniela Barcellona è una vera e propria star della lirica. Un mezzosoprano, apprezzato per la linea ampia, poggiata su un’emissione dalla solidità superba, con una morbidezza che il timbro fascinoso accentua e con uno sgranarsi delle colorature senza paragone. Ricordiamo, fra i numerosi appuntamenti che l’hanno vista protagonista, 2001 canta nel Requiem di Verdi diretta da Claudio Abbado a Berlino coi Berliner Philharmoniker nel centenario della morte del compositore di Busseto e la storica riapertura del Teatro Alla Scala di Milano il 7 dicembre 2004 diretta da Riccardo Muti.
Masahiro Shimba, che Pesaro conosce bene sia come artista sia come riferimento per le relazioni internazionali con il Giappone che hanno portato alla firma del gemellaggio fra Pesaro e Kakegawa, sua città d’origine, è un tenore e manager giapponese ma, che ormai potremmo dire, italiano d’adozione. Ha sviluppato importanti capacità manageriali che lo hanno portato ad essere fra gli artefici delle relazioni che ormai da anni legano Città del Vaticano, il Giappone e l’Italia per eventi musicali.
Carmine Emanuele Cella è un compositore, insegnante, ricercatore universitario e studioso che vanta, nonostante la giovane età (40 anni), una prestigiosa carriera internazionale che lo vede oggi insegnare Musica e Tecnologia all’università di Berkeley in California (USA). Numerosi ed importanti i premi conferitigli, fra cui gli è particolarmente caro, il Premio Petrassi di Composizione, ricevuto nel 2008 dalle mani del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
La serata vedrà, oltre ad i premiati, la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini, diretta per l’occasione dalla talentuosa giovane bacchetta Nicolò Jacopo Suppa. Sarà presente anche il Coro del Teatro della Fortuna, preparato dal proprio direttore Mirca Rosciani. Il tutto sarà impreziosito dalla presentazione di Anna Rita Ioni.
A seguire, ancora una novità, il 20 dicembre, infatti, sempre al Teatro Rossini, gli Amici dell’OSR, l’associazione di simpatizzanti dell’orchestra, diventa per la prima volta organizzatore e lo fa organizzando un evento di solidarietà. Il ricavato del concerto, infatti, sarà devoluto al progetto “Abbraccia un bambino di Caritas Diocesana di Pesaro”. La serata vedrà la partecipazione del Coro Exultate jubilate, del Coro Filarmonico di Pesaro, Coro San Carlo di Pesaro, della Banda Città di Fano, del "Complesso bandistico di Candelara”, del Corpo Bandistico G. Rossini di Montelabbate e del Quintetto di archi dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini.
Il 22 dicembre, dopo il grandissimo successo riscosso lo scorso anno torna in Piazza del Popolo l’appuntamento natalizio de I Concerti Xanitalia – winter edition. Sul palco ancora una volta l’Orchestra Sinfonica Rossini in formazione cameristica diretta da Roberto Molinelli, curatore anche degli arrangiamenti, Clarissa Vichi e Valentina Ariemma, voci soliste ed i ballerini di Center Stage con le coreografie di Laura Mungherli ed i testi di Lorenzo Piscopiello. L’appuntamento, ideato da Franco Signoretti, sponsor storico dell’OSR e presidente di Xanitalia, sarà ancora una volta una vera e propria festa musicale offerta alla cittadinanza sulle note quest’anno degli ABBA, storico gruppo svedese con oltre 400 milioni di dischi venduti in tutto il mondo. Solo Elvis Presley, i Beatles, Madonna e Michael Jackson hanno superato tali quote nel panorama musicale mondiale. Gli ABBA hanno raggiunto un successo mondiale e sono considerati tra i più celebri esponenti della musica pop internazionale. In scaletta non mancheranno successi quali Mamma mia, Dancing Queen, Waterloo, Take a chance on me e Gimme Gimme solo per citarne alcuni. Tanto puliti nella produzione delle loro tracce quanto accurati nella composizione delle melodie e armonie, gli ABBA sono rimasti famosi anche per i loro costumi coloratissimi e per i video musicali diventati poi nel loro genere dei veri e propri classici. Sarà quindi un grande appuntamento per ballare tutti insieme e farsi gli auguri sotto l’albero.
A chiudere gli appuntamenti delle feste sarà l’ormai tradizionale Concerto di Capodanno che quest’anno sarà ancora più bello e ricco del solito. Sul palco la grande orchestra, un pianista di grande livello, Pietro Bonfilio ed una bella sorpresa organizzata in collaborazione con Center Stage.
In programma il concerto n. 5 per pianoforte e orchestra di L. van Beethoven, “L’imperatore” nella prima parte e come da tradizione le musiche di Strauss e Rossini nella seconda. Con la direzione di Daniele Agiman, direttore artistico dell’OSR, non mancheranno la Marcia di Radetzky, entrata ormai nell’immaginario collettivo come un must per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, e quella che potremmo definire la “marcia della Rossini”, ossia l’ouverture del Guillaume Tell, divenuta negli anni il benvenuto dell’OSR al nuovo anno ed il suo modo di salutare il pubblico. In sintesi un appuntamento imperdibile per vivere l’incanto delle atmosfere mitteleuropee sulle rive dell’Adriatico.

BOTTEGHINO TEATRO ROSSINI
Piazzale Lazzarini – Pesaro
Tel. 0721 387621 
La biglietteria è aperta dal mercoledì al sabato dalle ore 17.00 alle ore 19.30 e nei giorni di spettacolo dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 fino ad inizio spettacolo. 

I CONCERTI XANITALIA – winter edition

Pesaro Music Awards – Il Premio della Musica | 6 dicembre 2019
Posto di Platea e Posto di Palco I ordine e di II ordine € 15 (€ 12 ridotto); Posto di Palco III ordine € 12 (€10 ridotto); Posto di Palco IV ordine € 8; Loggione € 5. 

Mamma Mia! – Concerto di Natale in Piazza | 22 dicembre 2019 Concerto di Natale offerto alla cittadinanza

INSIEME – CONCERTO DI NATALE | 20 dicembre 2019 Prezzo unico 10 euro (5 euro ridotto under 14)

MUSICA PER PESARO UNESCO
Concerto di Capodanno – Strauss e Progetto Beethoven | 1 gennaio 2019
Posto di Platea e Posto di Palco I ordine e di II ordine € 20 (€ 17 ridotto); Posto di Palco III ordine € 17 (€15 ridotto); Posto di Palco IV ordine € 12; Loggione € 10.

 

comments powered by Disqus