CONCERTO DI NATALE- GIUSEPPE ALBANESE E I CONCERTI DI LISZT

Albanese

Gli Amici della Musica “Guido Michelli” augurano un felice Natale al pubblico, giovedì 19 dicembre, alle ore 21, al Teatro delle Muse con Giuseppe Albanese, fuoriclasse del pianismo italiano, Form, Orchestra Filarmonica Marchigiana, e il direttore Carlo Tenan: un concerto strepitoso in collaborazione con Form, e con Università Politecnica delle Marche. Un programma festoso pieno di capolavori: i Concerti per pianoforte e orchestra n.1 e n.2 di Franz Liszt, Polonaise e Waltz dall’Evgenij Onegin di Pyotr Ilyič Čajkovskij, e quattro delle notissime Danze Ungheresi di Johannes Brahms. Quattro meravigliosi compositori per questo concerto in cui i concerti di Franz Liszt rappresentano per i pianisti una sfida di alto virtuosismo e affrontarli insieme nello stesso concerto è indicativo delle altissime capacità di questo giovane pianista: Giuseppe Albanese è uno dei più richiesti in campo internazionale della sua generazione. Vanta un notevole curriculum di studi: diploma di pianoforte al Conservatorio di Pesaro con 10 e lode e menzione d’onore, diploma con il titolo onorifico di “Master” presso l’Accademia Internazionale di Imola, laurea in Filosofia con il massimo dei voti e la lode presso l’Università di Messina (con dignità di stampa della tesi sull’Estetica di Liszt nelle “Années de Pèlerinage”) ed a soli 25 anni, docente a contratto di “Metodologia della comunicazione musicale” presso l’Università di Messina. Insegna attualmente Pianoforte al Conservatorio “Tartini” di Trieste. Nel suo palmarès spiccano in particolar modo il “Premio Venezia” (assegnato nel 1997 all’unanimità al miglior giovane tra i diplomati dei Conservatori d’Italia da una giuria presieduta da Roman Vlad) e il primo premio nel 2003 al Vendôme Prize (presidente di giuria Jeffrey Tate) con finali a Londra e Lisbona. E’ invitato per recital e concerti presso prestigiose ribalte internazionali quali il Metropolitan Museum, la Rockefeller University e la Steinway Hall di New York. Gli altri importanti protagonisti di questa serata sono ovviamente l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e il direttore Carlo Tenan. Musicista poliedrico, Tenan si diploma in direzione d'orchestra, pianoforte, oboe, composizione e musica elettronica. Si dedica alla composizione studiando con Claudio Scannavini e approfondisce lo studio del pianoforte, con Franco Scala. Parallelamente all'attività di primo oboe - dall'età di vent'anni - dell'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e successivamente dell'Orchestra del Teatro alla Scala, si perfeziona in direzione d'orchestra con Daniele Gatti e Lorin Maazel. Carlo Tenan inizia la sua carriera di direttore collaborando, in qualità d'assistente alla preparazione, a produzioni sinfoniche e liriche dirette da Mtislav Rostropovitsch, Georges Prêtre, Rafael Frühbeck de Burgos, Antonio Pappano dirigendo tra le più prestigiose orchestre internazionali (Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l'Orchestra Sinfonica del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna,…) Gli ingressi - particolarmente agevolati per i minori di 19 anni - vanno da 5 a 35 euro. Info Biglietteria Teatro delle Muse; wwwamicimusica.an.it

comments powered by Disqus