SCUOLA DI PLATEA, SPETTACOLI, INCONTRI & LABORATORI DEDICATI ALLE SCUOLE SUPERIORI

Scuola_di_platea___manifesto

Scuola di platea® è un progetto ideato e realizzato da AMAT che si rinnova dal 2017 grazie al sostegno della Fondazione Cariverona, volto alla formazione del pubblico e dedicato agli studenti degli istituti d’istruzione secondaria superiore della provincia di Ancona. L’idea che anima il programma è quella di proporre spettacoli, incontri e laboratori dedicati alle scuole superiori come preziosa opportunità di formazione e accesso alla cultura.

Il principale obiettivo del progetto – che coinvolge fino a maggio le città e i teatri di Arcevia, Chiaravalle, Fabriano, Jesi, Maiolati Spontini e Montemarciano, in collaborazione con Regione Marche, MiBACT e Fondazione Pergolesi Spontini - è quello di incontrare il pubblico adolescente attraverso l’istituzione scolastica ritenuta dagli studenti stessi il più efficace strumento d’informazione per ciò che riguarda la cultura (il 50,9 % degli studenti ha infatti dichiarato di voler essere informato dalla scuola secondo il sondaggio somministrato tra gli istituti di Fabriano e realizzato nell’ambito del progetto Scuola di platea® 2017). Con Scuola di platea® si intende offrire a tutti i giovani che frequentano le scuole superiori, specialmente gli istituti tecnici maggiormente popolati da studenti di origine straniera, la possibilità di scoprire il teatro, convinti che l’esperienza dello spettatore rafforza l’inclusione sociale, stimola la riflessione e il confronto con gli altri, diverte e permette ai più giovani di scoprire i teatri storici della regione Marche.

I percorsi di Scuola di platea® nascono dal confronto con insegnanti e dirigenti scolastici volti da un lato a contrastare l’isolamento culturale, dall’altro a offrire occasioni di confronto per la formazione professionale in ambito culturale. Il progetto propone un percorso di approfondimento attraverso incontri pre e post visione degli spettacoli a cura di giovani esperti che si attiva su due linee di programmazione: classici della letteratura e drammaturgie contemporanee. Gli spettacoli proposti sono: Vincent Van Gogh con Alessandro Preziosi al Teatro Pergolesi di Jesi (14 gennaio), Otello circus di Antonio Viganò al Gentile di Fabriano (15 e 16 gennaio), I promessi sposi alla prova con Luca Lazzareschi e Laura Marinoni al Pergolesi di Jesi (1 febbraio), Dall’Antigone coreografia di Roberto Lori al Teatro Valle di Chiaravalle (2 febbraio), Esodo di Simone Cristicchi al Gentile di Fabriano (9 febbraio), Platonov di Alessandro Marinelli al Valle di Chiaravalle (28 marzo), La testa sott’acqua di Nuovo Teatro Sanità al Teatro Misa di Arcevia (13 marzo), Romeo e Giulietta di Stivalaccio Teatro al Teatro Spontini di Maiolati (19 aprile) e, della stessa compagnia, Il malato immaginario a Chiaravalle (29 aprile).

Accanto agli spettacoli, ai ragazzi è offerta l’opportunità di partecipare a percorsi laboratoriali in occasione degli spettacoli in cartellone a Chiaravalle ai quali si aggiungono due proposte extra. Agli studenti dell’Istituto Podesti – Calzecchi Onesti di Chiaravalle è offerto il laboratorio di teatro condotto dall’attrice e regista Ernesta Argira, un’esperienza formativa e socializzante, prima ancora che artistica (data in via di definizione). Un’attività teatrale, soprattutto se praticata in un contesto educativo, permette infatti all’individuo di scoprire la propria dimensione e il proprio equilibrio, di indagare sulle molteplici sfaccettature della propria personalità così da poterle gestire, di prendere contatto con quegli impulsi inconsci che stimolano l’immaginazione e la fantasia e di sperimentare e coltivare la propria creatività. Il laboratorio di drammaturgia condotto dall’attrice e autrice Caroline Baglioni a Fabriano con gli studenti del Liceo Classico Stelluti e Scientifico Volterra (maggio, data in via di definizione) attiva un percorso che permette di entrare in contatto con i processi attivi e creativi del linguaggio teatrale, stimolando la riflessione sulla realtà che ci circonda e sviluppando strumenti utili a leggere in profondità temi caldi del presente. In due incontri verranno affrontati le tecniche base della scrittura drammaturgica e l’esercizio di composizione di una drammaturgia originale.

Scuola di platea® offre anche un programma di viaggi teatrali, un vero e proprio “teatro in trasferta” per favorire la partecipazione e il dialogo tra i giovani del territorio e le proposte culturali, garantendo il trasporto del pubblico interessato agli spettacoli Bello mondo di Mariangela Gualtieri in programma a Chiaravalle l’8 marzo e I 20 anni di Radio clandestina di Ascanio Celestini il 21 marzo a Montemarciano.

Nello spirito del progetto, in un’ottica di percorso di mentoring realizzato dagli esperti di comunicazione AMAT, il progetto grafico di Scuola di platea® 2020 è realizzato dai ragazzi della sezione grafica dell’Istituto Podesti – Calzecchi Onesti sede di Chiaravalle. Il progetto artistico di Scuola di Platea 2020 è di Alessio Bevilacqua.

Informazioni su www.amatmarche.net.

comments powered by Disqus