Giobbe Covatta con "La Divina Commediola" inaugura la Stagione del Teatro Misa

Giobbe-covatta_divina-commediola

Al via sabato 18 gennaio alle ore 21,15 la Stagione Teatrale 2020 di Arcevia, la quarta dalla riapertura dello storico Teatro Misa, con un cartellone caratterizzato da qualità e varietà, grandi protagonisti e nuove proposte. Cinque gli spettacoli, di cui quattro in abbonamento, nella Stagione promossa dal Comune di Arcevia con la direzione artistica ed organizzativa di Atgtp Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata in collaborazione con Amat Associazione Marchigiana Attività Teatrali, e con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, e della Regione Marche-Servizio Beni e Attività Culturali. Collabora inoltre il CMS Consorzio Marche Spettacolo.

È “La Divina Commediola”, uno spettacolo scritto, diretto e interpretato da Giobbe Covatta, a inaugurare la stagione del Teatro Misa, sabato 18 gennaio alle ore 21,15. Da sempre impegnato nel sociale, il comico napoletano propone la sua personale versione della Divina Commedia (una versione apocrifa scritta da tal Ciro Alighieri), totalmente dedicata ai diritti dei bambini riconosciuti dalla Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: i contenuti ed il commento sono spassosi e divertenti, ma come sempre accade negli spettacoli di Covatta i temi sono seri e spesso drammatici.

Nel suo reading, Giobbe Covatta immagina di aver reperito in una discarica il manoscritto di una versione “apocrifa” della Commedia scritta da tal Ciro Alighieri. Dopo un attento lavoro di ripristino, si può finalmente leggere questo lavoro dimenticato che ha senz’altro affinità ma anche macroscopiche differenze con l’opera dantesca. Il poeta ha immaginato l’inferno come luogo di eterna detenzione non per i peccatori ma per le loro vittime! E le vittime sono i bambini, ovvero i più deboli, coloro che non hanno ancora cognizione dei loro diritti e non hanno possibilità di difendersi.

Spiega Covatta, a margine dello spettacolo: “Conoscere i diritti dei bambini riconosciuti dalla Convenzione Internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, conoscere i modi più comuni con cui questi diritti vengono calpestati equivale a diffondere una cultura di rispetto, di pace e di eguaglianza per tutte le nuove generazioni”.

Il cartellone prosegue domenica 9 febbraio ore 17 con “Come sono diventato stupido”, nuovo lavoro del regista e drammaturgo Corrado Accordino in una produzione Compagnia Teatro Binario 7, con Corrado Accordino, Viola Lucio, Marco Rizzo e Alessia Vicardi. Domenica 23 febbraio ore 17 Ferdinando D'Andria e Maila Sparapani, in arte Nando e Maila, sono i protagonisti di “Sonata per tubi”, un circo inedito ed insieme un concerto folle per strumenti inconsueti. Venerdì 13 marzo ore 21,15, all’interno di Scuola di platea® - il progetto di formazione curato dall’Amat e dedicato agli studenti delle scuole secondarie superiori – va in scena “La testa sott’acqua” del Nuovo Teatro Sanità in collaborazione con Le Scimmie. Chiude la Stagione del Teatro Misa, domenica 3 Maggio ore 17, lo spettacolo fuori abbonamento in collaborazione con Anpi sezione di Arcevia, va in scena una proposta, dal titolo “Platino. Un eccidio a Bolzano”, della Cooperativa Teatrale Prometeo.

Info
ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, via Mazzoleni, 6/A Jesi (AN)
Tel. 0731 56590 lun-ven dalle 9.00 alle 13.00 info@atgtp.it www.atgtp.it

AMAT/ Biglietterie del circuito Tel. 071 2072439 lun-ven dalle 10.00 alle 16.00 www.amatmarche.net

Biglietteria Teatro Misa cell. 334 1684688 il giorno dello spettacolo dalle ore 20.00

PREVENDITA

www.vivaticket.it Call center 071 2133600

comments powered by Disqus