Open Call INTEATRO Festival 2020

Large_credit-mila-ercoli-chiara-frigo-himalaya-_4-500x281

Marche Teatro promuove un’indagine conoscitiva sul territorio nazionale per selezionare progetti artistici, senza limiti di genere (teatro, danza, arti visive, performance etc.), da presentare nell’edizione 2020 di Inteatro Festival.
Il teatro può ancora svolgere una funzione politica e sociale?
Quali sono le forme di un “nuovo” teatro politico?

Sono queste le domande che pone la nuova edizione di Inteatro 2020.
Nel mondo in cui viviamo, anche grazie alla sempre più rapida diffusione delle informazioni, siamo tutti chiamati a prendere posizione di fronte a questioni di enorme portata. Il Festival vuole dunque esplorare le modalità con cui gli artisti assumono la responsabilità di affrontare problematiche la cui complessità richiede necessariamente l’uso di linguaggi innovativi.
Inteatro Festival, nato a Polverigi nel 1977 e giunto nel 2020 alla sua 42esima edizione, è una manifestazione che da sempre mette al centro dell’attenzione la ricerca artistica, l’evoluzione dei linguaggi, il confronto con la dimensione internazionale e la riflessione sui temi della contemporaneità. Accanto ad ospiti internazionali, l’edizione 2020 vuole presentare un focus italiano dedicato alle tematiche descritte, con proposte artistiche per spazi interni ed esterni nell’area di Polverigi, una località che, sin dalle prime edizioni del Festival, ha accolto le più diverse forme del teatro nelle proprie strade, piazze, edifici, ambienti rurali ed urbani.
Con il presente bando, Inteatro Festival apre un invito agli artisti che, sul territorio nazionale, abbiano già avviato un percorso di ricerca e riflessione sui contenuti, i linguaggi, i formati aderenti alle questioni proposte e che vogliano candidarsi per essere presentati nell’ambito della rassegna ed aprire, insieme, un confronto sul nostro presente.

Per ulteriori informazioni sul bando e le modalità di partecipazione si rimanda al bando completo

Immagine: Chiara Frigo, Himalaya - INTEATRO Festival 2019. Foto di Mila Ercoli

comments powered by Disqus