TEATRI D’AUTORE DOPPIO APPUNTAMENTO SABATO 1 FEBBRAIO: A PERGOLA “COPPIA APERTA, QUASI SPALANCATA” A SAN COSTANZO “UN’IMPROBABILE STORIA D’AMORE”

Un_improbabile_storia_d_amore

Sabato 1 febbraio doppio appuntamento per Teatri d’Autore. Stagione di Prosa nei Teatri Storici della provincia di Pesaro e Urbino, organizzata da AMAT, con il sostegno dei Comuni del territorio, della Regione Marche, del MiBAC e della Provincia di Pesaro e Urbino. Al Teatro Angel Dal Foco di Pergola alle ore 21.15 l’appuntamento è con Coppia aperta, quasi spalancata di Dario Fo e Franca Rame con Chiara Francini e Alessandro Federico, regia di Alessandro Tedeschi e al Teatro della Concordia di San Costanzo è la volta di Un’improbabile storia d’amore di e con Daniele Segalin (Danny Danno) e Graziana Parisi (Diva G.).

Coppia aperta, quasi spalancata è stato uno degli spettacoli più popolari degli anni Ottanta in Italia. In Germania ha riscosso un tale successo da essere rappresentato contemporaneamente in ben 30 teatri. Scritto da Dario Fo e Franca Rame, Coppia aperta…quasi spalancata porta in scena la psicologia maschile e la relativa insofferenza al concetto di monogamia. Una classica commedia all’italiana che racconta la tragicomica storia di una coppia di coniugi, figli del Sessantotto e del mutamento della coscienza civile del belpaese. L’evoluzione del matrimonio borghese è visto alla luce delle riforme legislative degli anni Settanta e le trasformazioni dei nuclei familiari e del loro andamento del punto di vista socioantropologico.

Cosa succede quando una elegante e raffinata vedette di cabaret, Diva G, incontra un simpatico e maldestro personaggio, Dandy Danno, tanto goffo e dal cuore tenero? Un’improbabile storia d’amore è la perfetta, quanto rocambolesca, sintesi di tutte le fasi dell’innamoramento. Non una relazione qualsiasi, ma l’amore tra due persone agli antipodi. Tanto timido e impacciato lui, quanto suadente e sicura di sé lei Il paradosso è alla base di una comicità irresistibile e raffinata, che strizza l’occhio allo stile retrò della commedia vaudeville e sa combinarlo con elementi essenzialmente visuali e pertanto di forte impatto. Facile e sorprendente: parlano i gesti, non le parole. E nella semplicità di un gesto, c’è tutta la forza dell’universalità della comprensione. Lo spettacolo è stato applaudito dalle platee internazionali, riscuotendo prestigiosi premi sia in Italia che all’estero. Dalle ore 20.15 nel foyer del Teatro Aperitivo a Km0 a cura dei ristoranti e bar di San Costanzo costo 5 euro.

Informazioni e biglietti: 0721 849053, 366 6305500 www.amatmarche.net reteteatripu@amat.marche.it. Inizio spettacoli ore 21.15.

comments powered by Disqus