Procedure relative a biglietti e abbonamenti per gli spettacoli annullati, sospesi o rinviati nel periodo 26/02/2020 – 17/05/2020

86728420_3821834097841911_8121581937518182400_o

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 (“Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da Covid- 19”, detto “Cura Italia”) e successivi provvedimenti, nonché dei chiarimenti pervenuti dalla SIAE (“FAQ – annullamento o rinvio di eventi di spettacolo o intrattenimento” versione 2.2, 20/04/2020), si indicano di seguito le procedure relative a biglietti e abbonamenti per gli spettacoli annullati, sospesi o rinviati nel periodo 26/02/2020 – 17/05/2020 (pubblicati nel sito www.orchestrarossini.it alla sezione “Emergenza Coronavirus”).

DIVENTA SOSTENITORE DELL’ORCHESTRA

Sono già molti gli spettatori – a cui va la nostra gratitudine – che hanno deciso di voler sostenere il teatro della loro città (e il Teatro in genere) in questa circostanza difficile per tutto il settore dello spettacolo dal vivo, rinunciando al rimborso del proprio tagliando d’ingresso per gli spettacoli non effettuati a causa dell’emergenza Covid-19. Chi vorrà rinunciare contribuirà in modo prezioso alle attività future nel nostro territorio. Sul nostro sito web apriremo una nuova pagina dedicata all’iniziativa “La Rossini riparte” in cui – previo esplicito consenso – inseriremo i nominativi di tutti coloro che hanno scelto di dare un piccolo ma sostanziale aiuto. Per essere inserito nell’elenco occorre inviare un’e-mail all’indirizzo ufficiostampa@orchestrarossini.it con oggetto “La Rossini riparte” indicando lo spettacolo (data e città) di riferimento. Ad ogni sostenitore verrà consegnato un gadget dell’Osr come ringraziamento per la donazione.

BIGLIETTI E ABBONAMENTI DI SPETTACOLI ANNULLATI

Per gli spettacoli annullati che avrebbero dovuto svolgersi tra il 26 febbraio e il 7 marzo 2020 è previsto esclusivamente il rimborso monetario, secondo le seguenti tipologie:

– se alla data attuale – secondo le indicazioni precedenti – hai già provveduto a contattare via mail AMAT (allegando la scansione del tuo tagliando di ingresso fronte e retro integro in ogni sua parte) non devi fare nulla e verrai quanto prima contattato direttamente da noi;

– se l’acquisto è avvenuto on line (o tramite punti vendita esterni, no botteghini dei teatri del circuito AMAT) devi rivolgerti prontamente al portale di vendita, comunque non oltre martedì 26 maggio;

– se l’acquisto è avvenuto direttamente presso le biglietterie dei teatri del circuito AMAT devi scrivere una mail all’indirizzo biglietterie@amat.marche.it specificando nell’oggetto “Richiesta rimborso spettacolo del XX presso il Teatro XX della città XX” allegando la scansione o fotografia perfettamente leggibile del tuo tagliando di ingresso fronte e retro integro in ogni sua parte, indicando nel corpo della mail nome, cognome e recapito telefonico, entro e non oltre martedì 26 maggio. Il rimborso monetario avverrà tramite la biglietteria del teatro di riferimento appena sarà possibile riaprirla esclusivamente dietro consegna del tagliando di ingresso originale e integro in ogni sua parte (che pertanto deve essere accuratamente conservato).

Per gli spettacoli annullati che avrebbero dovuto svolgersi tra l’8 marzo e il 17 maggio 2020 (salvo ulteriori proroghe del periodo interessato) i titoli di accesso vengono convertiti in voucher (art. 88, D.L. 17 marzo 2020, n. 18 “Cura Italia”); la richiesta va fatta esclusivamente tramite la piattaforma VIVAforVoucher di  www.vivaticket.it (informazioni utili al punto D).

BIGLIETTI E ABBONAMENTI DI SPETTACOLI SOSPESI O RIPROGRAMMATI

I tagliandi di accesso (biglietti e abbonamenti) già in possesso dell’acquirente restano validi per la nuova data di programmazione, che dovrà avvenire entro un anno dalla data originaria dello spettacolo. In caso di successivo annullamento o impossibilità di riprogrammazione entro un anno AMAT provvederà al rimborso.

INFORMAZIONI UTILI

Come funziona il servizio VIVAforVoucher di  www.vivaticket.it?

L’utente in possesso di un titolo di ingresso, sia biglietto singolo che abbonamento, per gli eventi annullati nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 17 maggio 2020 (salvo ulteriori aggiornamenti) a causa dell’emergenza Covid-19, acquistato online sul portale di vendita Vivaticket.it, in un punto vendita Vivaticket o attraverso i canali diretti dell’organizzatore (biglietterie dei teatri del circuito AMAT), potrà richiedere l’emissione di un voucher digitale del valore corrispondente all’importo facciale del biglietto o del rateo dell’abbonamento.

Come potrà essere riutilizzato il voucher?

Il voucher rilasciato è spendibile, entro un anno dalla data di emissione, per l’acquisto degli eventi messi in vendita dal medesimo organizzatore (AMAT o altro soggetto utilizzatore del sistema in dotazione al teatro): – sul portale Vivaticket.it, a partire dal 5 maggio 2020
– presso i botteghini dei teatri dal 1 settembre 2020 (previa verifica dell’apertura del botteghino).
Potrà essere utilizzato, anche frazionato, per acquisti fino al raggiungimento del valore del voucher oppure per acquisti di importo superiore, a copertura parziale del costo.

Quale è il termine ultimo per richiedere di convertire il biglietto in voucher?

Al momento della pubblicazione di questa informativa il termine ultimo per richiedere il voucher è entro e non oltre il 26 maggio 2020 (salvo ulteriori proroghe del periodo interessato).

Il biglietto cartaceo va mantenuto?

Nel caso di rimborso tramite voucher è necessario che lo spettatore conservi in ogni caso il biglietto/abbonamento originario, integro in ogni sua parte. Il tagliando infatti dovrà essere consegnato alla biglietteria del teatro quando usufruirà del voucher che sarà ritirato e convertito in un nuovo biglietto o abbonamento.
Nel caso di rimborso monetario il biglietto cartaceo è sempre obbligatorio per avere diritto al rimborso.

AVVISO: Vivaticket sta inserendo nella piattaforma gli spettacoli di molti organizzatori. Se non doveste trovare lo spettacolo che cercate, vi invitiamo a riprovare dopo qualche giorno.

L’ORCHESTRA SINFONIA G. ROSSINI si scusa dei disagi e ringrazia tutti gli spettatori per l’attenzione e la comprensione.

[In foto: Orchestra Rossini - Ph. Luigi Angelucci]

comments powered by Disqus