Pergolesi protagonista a Jesi e nel mondo. Lucia Chiatti e Cristian Carrara accolgono "Il Flamino"

Fotonotizia_flaminio_volume-cristian_carrara-lucia_chiatti

Pergolesi protagonista nella sua città natale, Jesi, e nel mondo, con l’uscita alle stampe di “Flaminio” per l’Edizione Nazionale delle sue opere, e grazie allo streaming gratuito di alcune delle più belle produzioni del Festival Pergolesi Spontini.

JESI (An), 11 giugno 2020. Giovanni Battista Pergolesi protagonista nella sua città natale, Jesi, e nel mondo, con l’uscita alle stampe del “Flaminio” per l’Edizione Nazionale di tutte le sue opere, curata da Fondazione Pergolesi Spontini e dall’editore G. Ricordi & C., e grazie allo streaming gratuito di alcune delle più belle produzioni del Festival Pergolesi Spontini, rassegna web della Fondazione in collaborazione con Unitel varata nelle settimane del #iorestoacasa. Due iniziative importanti per far valorizzare l’opera di uno dei più celebri autori di opere buffe e musica sacra dell’età barocca.

Oggi, l’amministratore delegato della Fondazione, Lucia Chiatti, e il direttore artistico Cristian Carrara, hanno accolto con gioia l’arrivo del nuovo volume dell’Edizione Nazionale delle opere di G.B. Pergolesi, con l’edizione critica del “Flaminio” curata da Ivano Bettin, composta da partitura, saggio storico introduttivo e apparati critici. L’edizione - curata da Fondazione Pergolesi Spontini e dall’editore G. Ricordi & C - era pronta ad andare in stampa già all’inizio dell’anno, ma l’emergenza coronavirus, con la sospensione delle attività di tipografie e legatorie, ne ha forzatamente ritardato l’uscita. A breve sarà pronta anche la riduzione per canto/pianoforte del “Flaminio”, mentre prosegue la preparazione dei prossimi volumi dell’Edizione Nazionale, che conterranno il dramma sacro “Li prodigi della divina grazia nella conversione e morte di S. Guglielmo Duca d’Aquitania” e la commedia “Lo frate ‘nnamorato”.

Con tante visualizzazioni da tutta Italia e da molti paesi nel mondo, è avuto un buon successo di pubblico lo streaming gratuito delle opere di Pergolesi e di Spontini registrate a Jesi, messe a disposizione del pubblico nei mesi dell'emergenza sanitaria e della chiusura dei teatri. Dall’11 aprile al 6 giugno, sono andate in onda 8 opere di Pergolesi e 1 di Spontini. L’iniziativa, in collaborazione con Unitel, ha reso disponibili per 48 ore la visione de “La serva padrona”, “Il prigionier superbo”, “Livietta e Tracollo”, “Adriano in Siria”, “Flaminio”, “Olimpiade”, “Lo Frate nnamorato”, e “La Salustia” per Pergolesi; di Gaspare Spontini, è andata in onda la commedia per musica “La fuga in maschera”. 1093 le visualizzazioni totali, Il 71% dall’Italia, il resto da Europa, Stati Uniti, Giappone, Australia, Russia, Canada, Brasile, Messico e Argentina.

La Fondazione Pergolesi Spontini ha tra i suoi scopi statutari la valorizzazione dei due compositori marchigiani da cui prende il nome. A tale scopo organizza annualmente il Festival Pergolesi Spontini, predispone edizioni musicali realizzate secondo criteri scientifici e filologici, e promuovere studi e ricerche attraverso sulla produzione musicale di Pergolesi e di Spontini attraverso l’azione di due Comitati Scientifici, composti da esperti internazionali.

www.fondazionepergolesispontini.com

comments powered by Disqus