DOMENICA 2 AGOSTO A VILLA VITALI DI FERMO VASCO BRONDI IN “TALISMANI PER TEMPI INCERTI. CANZONI, POESIE, LETTURE, RIFLESSIONI. SONATE PER PIANOFORTE, VIOLONCELLO E CHITARRE DISTORTE”

Foto_lidia_bianchi

Dopo aver concluso un anno e mezzo fa il progetto artistico de Le luci della centrale elettrica, Vasco Brondi, cantautore e scrittore ferrarese di intenso talento, torna ad esibirsi dal vivo con uno spettacolo nato proprio in questi mesi così particolari e complicati e giunge domenica 2 agosto a Villa Vitali di Fermo - su iniziativa del Comune di Fermo con l’AMAT – con Talismani per tempi incerti, Canzoni, poesie, letture, riflessioni. Sonate per pianoforte, violoncello e chitarre distorte, uno spettacolo dal sapore esclusivo che vede l’artista impegnato in poche e selezionate location italiane di grande fascino.

“Ci sono momenti in cui l’arte più chiaramente può essere un anticorpo, le poesie degli oracoli, la filosofia un ulteriore sistema immunitario, le canzoni risvegliarci, la letteratura proteggerci - scrive lo stesso Vasco Brondi - tutto quello che sembrava inutile perché non funzionale si è dimostrato fondamentale per passare attraverso i momenti inaspettati, anzitutto per me. Non avevo previsto di suonare quest’estate ma la bellezza delle proposte, la dimensione intima che in questo caso non è una mia richiesta strana ma una condizione necessaria, l’idea di queste sonate per pianoforte, violoncello e chitarre distorte e la possibilità di condividere le cose che sto leggendo e di ritrovarsi dopo questo periodo assurdo, sono state un richiamo irresistibile. Mischiare alle mie canzoni, altre canzoni che ho sempre ascoltato e scritti che mi sono sempre rimasti dentro e tornati in mente come anticorpi in questi tempi di incertezza. Incontrarsi, ritrovarsi nello stesso luogo fisico. Riportando fuori i corpi in posti stupendi, tutti insieme distanziati e attenti ma insieme.”

Cantautore, musicista e scrittore, Vasco Brondi pubblica con il suo progetto musicale Le luci della centrale elettrica cinque album in studio: Canzoni da spiaggia deturpata (2008, Premio Tenco per la Migliore Opera Prima), Per ora noi la chiameremo felicità (2010), Costellazioni (2014), Terra (2017), 2008/2018, tra la Via Emilia e la Via Lattea (2018) e un EP, C’eravamo abbastanza amati (2011). Nel 2009 esce il suo primo libro, Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero (Baldini&Castoldi), seguito nel 2012 dalla graphic novel Come le strisce che lasciano gli aerei (Coconino-Fandango), illustrata da Andrea Bruno, nel 2016, dal libro Anime galleggianti, dalla pianura al mare passando per i campi (La nave di Teseo), scritto con Massimo Zamboni e, nel 2018, 2008-2018: dieci anni tra la via Emilia e la via Lattea (La nave di Teseo). Nell’ottobre del 2014 porta in scena lo spettacolo Cronache Emiliane. Ha scritto canzoni per il cinema e prestato brani già editi per colonne sonore. Nel 2016 scrive con Lorenzo Jovanotti il brano L’estate addosso, la canzone più trasmessa dalle radio di quell’anno.

Ad accompagnare Vasco in questi concerti ci saranno Andrea Faccioli (chitarra), Daniela Savoldi (violoncello) e Angelo Trabace (pianoforte).

Biglietti su www.vivaticket.com; biglietteria a Villa Vitali dal martedì alla domenica, dalle ore 16 alle ore 19 tel 0734 343434; la sera di spettacolo dalle 16 ad inizio spettacolo. Inizio concerto ore 21.30. Il concerto rispetta tutte le procedure di legge per il contenimento della diffusione del Covid previste dalla normativa vigente.

comments powered by Disqus