FIRMATO NELLE MARCHE IL DECRETO CHE ELEVA I PARAMETRI DI RIEMPIMENTO DELLE STRUTTURE DI SPETTACOLO

1920px-anfiteatro_urbs_salvia1

Accogliendo le istanze del Consorzio Marche Spettacolo e di altri Enti di spettacolo del territorio, la Regione Marche ha firmato il Decreto che modifica e integra le linee guida inerenti le misure di distanziamento per sale cinematografiche, teatri, circhi, arene e spettacoli in genere.

Ciò che cambia con questo nuovo atto è che, indicativamente, i teatri da un terzo della capienza passano a circa la metà: un'importante novità che agevolerà il lavoro di migliaia di operatori di spettacolo ma anche i tanti spettatori che hanno dimostrato già in questo avvio di programmazione estiva tutto il loro desiderio di teatro e che d'ora in poi, in maniera più agile ma non per questo meno sicura, potranno partecipare ai tanti spettacoli teatrali che verranno proposti nelle prossime settimane.

Motivato anche dai bassissimi coefficienti di contagio registrati nella nostra regione, il Decreto uniforma le Marche a Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Puglia, consentendo al comparto dello spettacolo una forte competitività a livello nazionale e facilitando la programmazione di teatri, cinema e strutture private in vista della ripresa delle stagioni autunnali e invernali.

Il Decreto n. 253 del 4 settembre 2020

(foto: Anfiteatro Romano di Urbisaglia, fonte Wikipedia)

comments powered by Disqus