SCHUMANN-BRAHMS. Ad Ancona il Concerto di Apertura della stagione regionale FORM

2022-schumann-brahms_testata

Prende il via la stagione sinfonica regionale della FORM, la colonna sonora delle Marche.
Per il suo debutto l’Orchestra Filarmonica Marchigiana ha scelto il capoluogo di regione: il Concerto di Apertura è in programma al Teatro delle Muse di Ancona venerdì 14 gennaio, alle ore 21.

MUSICAINSIEME
Con Schumann-Brahms parte la programmazione invernale dal vivo, dal titolo MUSICAINSIEME, per sottolineare il valore fondamentale della musica live come “prodotto artistico”, unico e irripetibile, della sinergia fra esecutori sul palco e pubblico in sala.

IL PROGRAMMA
In programma due autori e due capolavori intimamente connessi fra loro. Il Concerto in la minore per violoncello e orchestra, op. 129 di Robert Schumann è una delle più alte creazioni del Romanticismo per la sua libera, imprevedibile, appassionata “prosa poetica” in eterno divenire; qui lo strumento solista assurge a ruolo di protagonista e afferma le sue prerogative dialogando con un’orchestra dalle sonorità plasticamente morbide e soffuse di delicata malinconia. Segue la Sinfonia n. 4 in mi minore per orchestra, op. 98 di Johannes Brahms, il più fedele continuatore del sinfonismo schumanniano. La Quarta chiude definitivamente il breve ma intenso capitolo della sua produzione sinfonica: è il “testamento” di un grande compositore romantico di cultura classica, una moderna summa del sapere musicale attraverso la quale il passato si rinnova per l’avvenire.

I PROTAGONISTI
Questo entusiasmante concerto vede protagonisti due giovani interpreti d’eccellenza, la violoncellista Miriam Prandi e il direttore d’orchestra Alessandro Bonato.
Prandi, talento musicale di rara comunicatività e di una versatilità non comune, è frequentemente ospite con concerti al violoncello solo presso importanti sedi concertistiche; ha debuttato nella stagione 2018/2019 come solista al Teatro alla Scala di Milano ed è stata protagonista con il concerto di Haydn in Re Maggiore di una importante tournée con l’Orchestra Haydn, sotto la direzione di Michele Mariotti.
Alessandro Bonato, veronese, da un anno è direttore principale FORM, il più giovane direttore tra le 13 Istituzioni Concertistico Orchestrali Italiane. Vincitore del 3° premio assoluto alla The Nicolai Malko Competition for young conductors 2018 (appena 23enne, unico italiano selezionato su 566 candidati e il più giovane di tutta la competizione), nel 2019 ha anche diretto l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona e la Filarmonica della Scala. Dirige con importanti orchestre in Italia e all’estero ed è ospite di affermati Festival musicali, tra cui il ROF di Pesaro, dove nel 2020 ha diretto come anteprima la Petite messe solennelle di Gioachino Rossini, in omaggio a tutti gli operatori al servizio della collettività e in memoria delle vittime della pandemia da Covid-19.

Il concerto Schumann-Brahms è realizzato in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e con la Società Amici della Musica "Guido Michelli" sotto il patrocinio del Comune di Ancona.


BIGLIETTERIA
Biglietti da 10 a 25 euro, per gli studenti 5 euro.
Info biglietteria Teatro delle Muse:
Tel. 071-52525, biglietteria@teatrodellemuse.org.
Biglietti anche online su vivaticket.com. Info: www.filarmonicamarchigiana.com.

LE REPLICHE
Replica il 15 gennaio al Teatro Pergolesi di Jesi, alle ore 21. Info biglietteria del Teatro Pergolesi: tel. 0731-206888; e-mail biglietteria@fpsjesi.com.
Replica il 18 gennaio al Teatro Lauro Rossi di Macerata, alle ore 21. Info biglietteria dei Teatri: tel. 0733-230735; e-mail boxoffice@sferisterio.it

comments powered by Disqus