Al via ad ANCONA, OSIMO e FALCONARA M. il progetto di teatro sociale "PLAY ON" per il contrasto al Gioco d'Azzardo Patologico (GAP) e Dipendenze Tecnologiche (DT)

Play_on_officine_teatrali

Officine teatrali e spettacoli ad Ancona, Osimo e Falconara Marittima con il progetto di teatro per la comunità “PLAY ON - Quando il gioco si accende offline”, inserito nel Piano Regionale Integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio da Gioco d'Azzardo Patologico (GAP) e Dipendenze Tecnologiche (DT)


Officine teatrali e spettacoli, aperti a tutti e gratuiti, per accendere la vita delle persone dalla modalità estraniante dell’online e tornare alla modalità offline sinonimo di incontro, scambio culturale, creazione e condivisione. Prende il via così, tra Ancona, Osimo e Falconara Marittima, il progetto di teatro di comunitàPLAY ON - Quando il gioco si accende offline”, inserito nel Piano Regionale Integrato per il contrasto, la prevenzione e la riduzione del rischio da Gioco d'Azzardo Patologico (GAP) e Dipendenze Tecnologiche (DT). Al centro del progetto, la promozione della salute e del benessere delle persone, realizzato attraverso il linguaggio teatrale per sostenere l'espressione creativa del singolo e del gruppo, in un gioco che costruisce relazioni e comunità.

Ad organizzare “Play On”, nell’ambito delle iniziative di TeatroSocialeMarche, è una rete di soggetti quali ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, che ne firma direzione artistica e organizzativa, Asur Marche Area Vasta 2 (Servizio Tossicodipendenze Ancona - Area Trattamenti), Regione Marche, e AMAT, in collaborazione con i Comuni di Ancona, Falconara Marittima e Osimo, e con il sostegno di Coo.ss. Marche. Il progetto prevede anche il sostegno del progetto promosso dal Consorzio Marche Spettacolo e finanziato dal Programma Europa Creativa dal titolo “Trainart - aims to give new skills to cultural operators/artists by focusing on two particular fields: management models of cultural spaces and artistic interventions in non-conventional contexts”.

Le Officine teatrali si sono già in parte tenute il 13 maggio alla Casa delle Culture di Ancona; altri incontri saranno il 20, 21 e 22 maggio sempre alla Casa delle Culture, al Loop Live Club di Osimo il 23, 24 e 28 maggio, e all’ex Mercato Coperto di Falconara Marittima il 27 maggio ed il 3, 4 e 5 giugno. Sono a partecipazione gratuita e sono aperte a tutti, giovani e adulti. L’attività laboratoriale si compone di vari incontri, per un totale di 10 ore in ogni città, sotto la guida degli esperti di teatro Lorenzo Bastianelli, Isabella Carloni e Lucia Palozzi. L’obiettivo è stimolare la ricerca di benessere psicofisico attraverso la conduzione di pratiche sane di gioco e una gestione proficua del tempo libero. Nelle “Officine” i partecipanti sono guidati, attraverso giochi, esercizi e l'avvicinamento alle tecniche teatrali, a sperimentare dinamiche di relazione e collaborazione, ad esplorare le proprie risorse espressive, ad elaborare contenuti personali e collettivi per restituirli poi ad un pubblico.

La full-immersion teatrale porterà infine ad una performance finale che confluirà in “Operazione Sipario!”, ovvero tre spettacoli di piazza che si terranno il 22 maggio ore 11 al Parco della Cittadella di Ancona, il 28 maggio ore 18 in Piazza del Comune ad Osimo, ed il 5 giugno ore 18 in Piazza Mazzini a Falconara Marittima. Gli spettacoli prevedono il coinvolgimento del pubblico, fatto di adulti e bambini, gli abitanti del luogo di diverse fasce di età., e vede in scena i partecipanti al progetto e la presenza degli attori/operatori professionisti del teatro che creeranno un dispositivo artistico valido sotto il profilo estetico oltre che sotto il profilo educativo. Un’azione per e con la comunità, dove i protagonisti della performance attraverso improvvisazioni e giochi teatrali daranno vita ad uno spettacolo-animazione capace di attivare un "play" fatto di relazioni e divertimento.

“Operazione Sipario!” vede il sostegno del Programma Europa Creativa dal titolo “Trainart” come pilot action della linea B) Artistic interventions in non-conventional contexts per creare incursioni artistiche negli spazi urbani periferici che non sono spesso coinvolti in attività culturali, coinvolgendo un pubblico di ogni età, provenienza geografica ed estrazione sociale in una riflessione sull'arte e la socialità.

Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito


Informazioni e Iscrizioni al seguente link

ATGTP: 0731-56590 / 334.1684688 / www.atgtp.it / organizzazione2@atgtp.it

FB: https://www.facebook.com/teatro.pirata/

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/atgtp_teatro/

comments powered by Disqus