Bando per selezione di compagnie e artiste/i in residenza al Teatro Ferrara Off

Schermate_2022_offline2-scaled-1-e1667384027255-324x160

Con la seconda edizione di OFFline si intende proseguire questa nuova linea dell’OFF, con un focus specifico su residenze di diversa durata e relative restituzioni aperte al pubblico da presentare principalmente nel prossimo Festival BONSAI. Compenso da 600 a 2500 euro. Scade il 30 novembre 2022.


OFFline 2a Edizione

Chiamata pubblica per la selezione di compagnie e artiste/i in residenza presso il Teatro Ferrara Off

Ferrara Off è un’associazione di promozione sociale che opera nel settore delle arti performative.
Dal 2014 svolge attività di programmazione, produzione, formazione e organizzazione eventi presso la propria sede, all’interno di due spazi industriali rigenerati sulle Mura Estensi di proprietà del Comune di Ferrara, e in diversi contesti cittadini, in collaborazione con importanti realtà e con gli enti territoriali.
Dal 2022 ha avviato un triennio, sostenuto dal FUS Fondo Unico per lo Spettacolo e dalla LR.13/99 della Regione Emilia Romagna, che mira a consolidare il Festival BONSAI, come momento di ospitalità e confronto con compagnie e artiste/i provenienti dall’Italia e dall’estero, e Ferrara Off come luogo di creatività e di aggregazione.

Il triennio è stato inaugurato da una prima Chiamata OFFline – che ha raccolto 400 proposte – con la quale è stato possibile coinvolgere docenti di nuove discipline e sostenere produzioni in residenza.


LA LINEA DELL’OFF

Con la seconda edizione di OFFline si intende proseguire questa nuova linea dell’OFF, con un focus specifico su residenze di diversa durata e relative restituzioni aperte al pubblico da presentare principalmente nel prossimo Festival BONSAI.

Verranno privilegiate proposte che rivelino urgenza, lungimiranza, messa in discussione di linguaggi convenzionali, necessità di confronto con la realtà ospitante e con il pubblico, adattabilità a spazi di diversa natura.

Le residenze possono avere una durata variabile da una a quattro settimane (anche non continuative) a seconda degli obiettivi, del contenuto, del linguaggio scenico e delle persone coinvolte.
Per ogni settimana di residenza offerta dal teatro viene richiesta una rappresentazione aperta al pubblico da concordare con l’organizzazione. Ad esempio, se la residenza dura quattro settimane, compagnie e artiste/i saranno tenute/i a svolgere quattro momenti aperti al pubblico, che possono essere spettacoli di repertorio, prove aperte, convegni sul tema dello spettacolo, primi studi, anteprime, ecc.
Una delle rappresentazioni aperte al pubblico deve necessariamente essere relativa alla residenza svolta presso Ferrara Off. In fase di iscrizione si può optare per uno spettacolo di microteatro (15 minuti) o per uno di lunga durata (oltre 45 minuti) da realizzare in residenza.

Il compenso per ogni compagnia/artista può variare da un minimo di 600 euro a un massimo di 2.500 euro (omnicomprensivi di tutte le imposte di legge) da valutare in fase di colloquio, a seconda della permanenza presso Ferrara Off e del numero di componenti del cast artistico/tecnico.
Il periodo preferenziale per le restituzioni aperte al pubblico è quello compreso tra la primavera e l’estate 2023, all’interno del Festival BONSAI, ma non saranno precluse proposte per altri periodi dell’anno. A tal proposito, nella domanda di iscrizione verrà chiesto di opzionare sia un periodo di residenza sia un momento per la restituzione al pubblico.

Nei periodi di residenza a compagnie e artiste/i verrà chiesta la disponibilità a svolgere azioni di audience development, in accordo con Ferrara Off, come ad esempio incontri con studenti delle scuole e dell’Università di Ferrara, brevi momenti formativi, conversazioni col pubblico presso il teatro o in altri luoghi della città.


SELEZIONE DELLE PROPOSTE

La direzione artistica di Ferrara Off, lo staff dell’associazione e un team di collaboratori artistici si occuperà delle selezioni che saranno divise in due fasi:

1) pre-selezione sulla base della presa visione dei materiali spediti da compagnie/artisti;

2) colloqui da remoto con coloro che saranno stati pre-selezionati, per verificare la fattibilità delle proposte.
Le due fasi avranno una durata indicativa di 30 giorni ciascuna, tuttavia i tempi di selezione effettivi dipenderanno dalla quantità di proposte ricevute.


RESIDENZE A FERRARA OFF

In sintesi, a compagnie e artiste/i selezionate/i si richiede di:

svolgere un periodo di residenza che può durare da una a quattro settimane (a seconda degli obiettivi e delle necessità della compagnia o dell’artista); fare un numero di restituzioni aperte al pubblico pari al numero di settimane di residenza (una delle restituzioni deve necessariamente essere ideata in residenza); dare disponibilità per alcuni momenti di audience development, da concordare con Ferrara Off, sotto forma di incontri con il pubblico, con gli studenti delle scuole e/o dell’Università di Ferrara, brevi laboratori formativi.

In cambio, Ferrara Off offre:
utilizzo gratuito della sala teatrale per il periodo concordato (una o più settimane) per un minimo di 6 ore e un massimo di 8 ore giornaliere in fasce orarie da definire con la direzione di Ferrara Off; dotazione tecnica del teatro (vedi scheda tecnica al link www.ferraraoff.it/scheda-tecnica; eventuali integrazioni vanno concordate con la direzione di Ferrara Off); alloggio in appartamento con cucina per un massimo di 4 persone; affiancamento alle compagnie e agli artisti da parte della direzione artistica e dello staff di Ferrara Off; due momenti di supporto tecnico a settimana da concordare con la direzione tecnica; sostegno economico alla produzione (minimo 600 euro/massimo 2.500 euro omnicomprensivi di tutte le imposte di legge) che verrà quantificato in seguito alcolloquio con compagnie/artisti selezionati.


MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione alla selezione è gratuita.

Ogni partecipante può presentare una sola proposta.

Per partecipare è necessario scaricare la domanda di iscrizione, compilarla (attenendosi ai caratteri richiesti) e inviarla tramite mail all’indirizzo chiamataoffline@gmail.com entro le ore 12.00 di mercoledì 30 novembre 2022.

Nel modulo verrà richiesto di indicare il periodo ottimale per la residenza, la durata della residenza che si intende svolgere (da una a quattro settimane), la disponibilità o meno a fare rappresentazioni aperte al pubblico nella primavera/estate 2023 all’interno del Festival Bonsai, l’adattabilità della produzione a spazi non teatrali, la durata dello spettacolo realizzato in residenza (15 minuti oppure oltre i 45).

Si prega vivamente di attenersi al numero di caratteri richiesti all’interno del form e di non inviare proposte già presentate nella prima edizione della Chiamata OFFline.
L’allegato da inviare, in .doc o .pdf, non deve superare i 10 MB. Per una migliore comprensione della proposta sono graditi video, i cui link (YouTube o Vimeo) di presentazione o di produzioni artistiche, passate o in corso, devono essere privi di password, e possono essere inseriti nel modulo da compilare o direttamente nel corpo della mail da inviare.

Info e pagina bando: FerraraOFF

Leggi altri LAVORO e BANDI

comments powered by Disqus