Tutte le news di Fondazione Pergolesi Spontini

  • Giovedì 19 settembre ore 21 MONSANO il violoncello barocco di Gaetano Nasillo con musiche di Pergolesi al Festival Pergolesi Spontini

    Thumbnail_nasillo_2
    Giovedì 19 settembre ore 21 alla Chiesa degli Aroli di Monsano il violoncellista Gaetano Nasillo, tra i più acclamati violoncellisti che si occupano di esecuzione su strumenti originali, propone - con Anna Fontana al clavicembalo e Sara Bennici al violoncello – il concerto “Nel giardino di Partenope”, con le sonate napoletane per violoncello (musiche di Pergolesi, Porpora, Greco, De Ruvo, Alborea, Lanzetti, Supriani), in uno degli eventi più attesi del XIX Festival Pergolesi Spontini.
  • Martedì 17 settembre ore 21 Il francese Baptiste Herbin, in concerto con la Colours Jazz Orchestra in Piazza delle Monachette a Jesi per XIX Festival Pergolesi Spontini

    Thumbnail_baptiste_herbin-1030x687
  • Sabato 14 settembre Antonella Ruggiero in concerto al Teatro Pergolesi di Jesi per il XIX Festival Pergolesi Spontini.

    Thumbnail_antonella-ruggiero_4_ok
    Sabato 14 settembre alle ore 21, Antonella Ruggiero, tra le voci più intense e suggestive del panorama musicale italiano, sarà in concerto al Teatro Pergolesi di Jesi in duo con il chitarrista agrigentino Francesco Buzzurro, straordinario “uomo orchestra” con cui la cantante genovese condivide una visione della musica priva di confini. Nel corso della serata i due artisti proporranno alcuni tra i più grandi successi della cantante, ma anche brani della canzone d’autore italiana, dando vita a intrecci sonori resi unici da grande libertà interpretativa e dall’improvvisazione. Il concerto è organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini nell’ambito del XIX Festival Pergolesi Spontini, in programma fino al 29 settembre nella città di Jesi e in Vallesina intorno al tema “Futuro.Infinito”.
  • Venerdì 13 settembre la grande danza a Jesi con "Nijinsky and Diaghilev” e il volto dell'attore Giorgio Lupano

    Thumbnail_apres_ph_fabrizio_costantini
    Venerdì 13 settembre ore 21, a Jesi in Piazza delle Monachette, il XIX Festival Pergolesi Spontini celebra la grande danza: a 110 anni dalle storiche esibizioni parigine che diedero vita ai leggendari Ballets Russes, “Nijinsky and Diaghilev” rende omaggio ad una delle pagine più significative della storia della danza e agli autori di una nuova e rivoluzionaria espressione artistica: Sergei Diaghilev (1872 - 1929), instancabile impresario teatrale russo, e Vaslav Nijinsky (1890 - 1950), divino danzatore e genio del balletto. Lo spettacolo, a cura di Daniele Cipriani, ripercorre le tappe di questa ‘rivoluzione’ in un inedito programma che omaggia il genio e l’opera dei due grandi artisti russi, in una perfetta fusione di danza, musica dal vivo e poesia.
  • Mercoledì 11 settembre ore 21 a Jesi, le arie di furia e di estasi con il soprano Gemma Bertagnolli e Gli archi del Cherubino

    Thumbnail_gemma_bertagnolli_3
    Estasi e furia, adagio e allegro, cielo e terra, voce e strumenti, amore e follia, aria e recitativo, potere e follia, tempesta di ghiaccio e tempesta di note… Caleidoscopica la rosa degli affetti sviscerati nel programma di alcune tra le arie delle opere di Vivaldi, Händel, Pergolesi, che vede protagonista Gemma Bertagnolli, voce italiana di riferimento del repertorio barocco, in scena mercoledì 11 settembre ore 21 alla Chiesa di Nicolò di Jesi per il XIX Festival Pergolesi Spontini. La accompagna Gli Archi del Cherubino fondati nel 2007 a L’Aquila da Judith Hamza come reazione culturale al post-terremoto del 2009; una esperienza musicale, umana e civile, nata e cresciuta tra ponteggi e macerie, che si fonda sull’amore per la bellezza e sul piacere dell’amicizia e di fare musica insieme.