Tutte le news di Babelia

  • CORPO a CORPO a Refresh/Notte Urbino

    Thumbnail_roberta_tempo_festa
    Babelia & C.- progetti culturali presenta CORPO a CORPO lecture theatre con Roberta Biagiarelli 2 ottobre, Urbino Via Mazzini, Caffè del Sole nell'ambito di REFRESH/NOTTE GIOVENTU' IN CRE/AZIONE dalle ore 22:30 Il gioco è questo: si chiede ad alcuni scrittori, artisti, musicisti del nostro tempo di scegliere un personaggio letterario, storico o mitologico. L'importante è che ci pensino molto bene, perché deve trattarsi non di un personaggio qualsiasi, ma del loro personaggio. Di qualcuno a cui hanno delle domande da fare: interviste impossibili e anche inventarsi le risposte. Il tutto diventa una forma di interrogazione o di rispecchiamento, ci si lascia guidare da una ossessione, dall'ironia o dalla complicità. Così Tommaso Pincio incontra Kurt Cobain Vinicio Capossela incontra Bach Emma Dante incontra Polifemo Il tutto attraverso l'interpretazione dell'attrice Roberta Biagiarelli seduta al tavolo di un caffè a Urbino una notte alla soglia dell'autunno.
  • A come Srebrenica a Basilea

    Thumbnail_manuela_piludu3
    Il monologo teatrale "A come Srebrenica" di e con Roberta Biagiarelli verrà rappresentato sabato 13 settembre a Basilea, nella Svizzera di lingua tedesca. Occasione dello spettacolo è l'invito che Roberta Biagiarelli ha ricevuto da una comunità di italiani presente in città e sensibile al tema trattato: la guerra nella ex Jugoslavia, che dal 1992 al 1995 colpì anche anche la piccola città bosniaca di Srebrenica, che per tre anni rimase sotto l'assedio delle truppe nazionaliste serbe guidate dal generale Ratko Mladic. L'assedio terminò l'11 luglio del 1995, con l'occupazione di Srebrenica e l'inizio di un genocidio in cui furono sterminati quasi 9.000 civili. A come Srebrenica 13 settembre 2014 - ore 19:30 Basilea Parrocchia San Pio X Sala-teatro G.B. Scalabrini Rümelinbachweg 14 NFORMAZIONI: Uff. Parrocchiale: Rümelinbachweg 14 Tel: 061.2720709 Email: san.piox@rkk-bs.ch san.piox@rkk-bs.ch Umberto Battino: 0041.786762441; e-mail: umberto.battino@unibas.ch Roberta Biagiarelli è stata anche intervistata dalla RSI - Radio Svizzera Italiana - 9 agosto 2014, Rete Due al programma di Gigi Donelli "Tutto scorre", nella puntata Srebrenica, la speranza all’ombra del dolore: qui il podcast - 4 settembre 2014, Rete Uno al programma di Maria Pia Belloni "La Misura del mondo", nella puntata Balcani: qui il podcast Intorno al 9 luglio 1995 l'armata serbo-bosniaca attacca la zona protetta di Srebrenica e il territorio circostante. L'offensiva si protrae fino all'11 luglio 1995, giorno in cui le unità serbo-bosniache entrano in Srebrenica. Seguono stupri, mutilazioni, esecuzioni di civili, sepolture di vivi. Ma il massacro di 9.000 civili è solo l'epilogo di una storia iniziata tre anni prima, una storia di Assedio. A come Srebrenica di Giovanna Giovannozzi, Roberta Biagiarelli, Simona Gonella con Roberta Biagiarelli regia di Simona Gonella consulenza Luca Rastello produzione Babelia&C - Progetti Culturali www.babelia.org (nella foto Roberta Biagiarelli in "A come Srebrenica", di Manuela Piludu)
  • Appuntamenti di fine agosto con Roberta Biagiarelli

    Thumbnail_roberta_verdiagricoltore_macerata_sferisteriooff_21luglio2014_photo_cecilia_de_dominicis
    Roberta Biagiarelli sarà impegnata in due nuove repliche dei suoi spettacoli il 29 agosto con A come Srebrenica alla Festa del Pd a Monticelli d'Ongina (Piacenza) e il 30 agosto con L'Altra Opera, Giuseppe Verdi agricoltore al Festival L'Ultima Luna d'Estate a Sirtori (Lecco). Qui di seguito tutte le informazioni A come Srebrenica monologo di e con Roberta Biagiarelli Festa del Partito Democratico Piazza Edison Monticelli d'Ongina (PC) Intorno al 9 luglio 1995 l'armata serbo-bosniaca attacca la zona protetta di Srebrenica e il territorio circostante. L'offensiva si protrae fino all'11 luglio 1995, giorno in cui le unità serbo-bosniache entrano in Srebrenica. Seguono stupri, mutilazioni, esecuzioni di civili, sepolture di vivi. Ma il massacro di 9.000 civili è solo l'epilogo di una storia iniziata tre anni prima, una storia di Assedio.A come Srebrenica di Giovanna Giovannozzi, Roberta Biagiarelli, Simona Gonella con Roberta Biagiarelli regia di Simona Gonella consulenza Luca Rastello produzione Babelia&C - Progetti Culturali Trailer: https://vimeo.com/87906923) L'Altra Opera, Giuseppe Verdi agricoltore di e con Roberta Biagiarelli e Sandro FabianiFestival L'Ultima Luna d'Estate Cascina Ceregallo via Ceregallo, Sirtori (LC) (se pioggia: Palestra Comunale) Info: http://www.teatroinvito.it/lultima-luna-destate http://www.teatroinvito.it/ultima-luna/laltra-opera-giuseppe-verdi-agricoltore/ Due attori ci guidano alla scoperta dell’Altra Opera di Giuseppe Verdi: quella che lo vede impegnato, per tutta la vita, in una intensa attività agricola. Dal suo essere e definirsi “paesano delle Roncole”, Verdi si fa proprietario terriero: innovatore e testimone delle sorti dell’Italia Unita legate allo sviluppo dell’agricoltura."Mi ritempravo uscendo solo, per le mie terre, ed occupandomi col massimo piacere di agricoltura" (Giuseppe Verdi) L'Altra Opera, Giuseppe Verdi agricoltore opera in 3 atti di e con Roberta Biagiarelli e Sandro Fabiani drammaturgia Renata M. Molinari musicista Daniele Rossi collaborazione artistica Massimiliano Speziani consulenza biografica Corrado Mingardi consulenza musicale Giuseppe Martini disegno luci Giovanni Garbo produzione Le Terre Traverse, Babelia & C., La Corte Ospitale con il sostegno di Regione Emilia-Romagna e Fondazione di Piacenza e Vigevano Trailer: https://vimeo.com/82963001 www.babelia.org (nella foto: Roberta Biagiarelli in L'Altra Opera, Giuseppe Verdi agricoltore al Festival Off di Macerata, 21 luglio 2014. Photo Cecilia de Dominicis)
  • Roberta Biagiarelli alla Radio svizzera italiana

    Thumbnail_roberta_acomesrebrenica__fotocarlosaletti_custoza10gen2014
    Roberta Biagiarelli sarà intervistata alla RSI - Radio svizzera italiana di Lugano, Rete Due, sabato 9 agosto, a partire dalle ore 10, nel programma di Gigi Donelli "Tutto scorre - Storie di 3 fiumi, di tante guerre e di un po’ di pace": La puntata di sabato sarà dedicata al fiume Drina che attraversa i Balcani, luoghi di cui Roberta ha profonda conoscenza ed esperienza grazie ad un lavoro di tanti anni che parte nel 1998 con il monologo teatrale "A come Srebrenica", sul genocidio del luglio 1995 nella città bosniaca, prosegue con il documentario "Souvenir Srebrenica", finalista al David di Donatello 2007, passa per il lavoro di coordinatrice responsabile del “Progetto pilota a sostegno della Comunicazione per lo sviluppo sociale e culturale in Bosnia Erzegovina” per conto della Cooperazione in Bosnia Erzegovina /Ambasciata d’Italia a Sarajevo dal 2008 al 2010, per poi arrivare al progetto di solidarietà con Gianni Rigoni Stern "La Transumanza della Pace", raccontato nell'omonimo documentario del 2012 per la regia della stessa Roberta Biagiarelli. "Srebrenica, la speranza all’ombra del dolore" è il titolo della puntata di "Tutto scorre" in cui interverrà Roberta Biagiarelli. "La terza puntata lungo il corso della Drina riparte dalle pendici del Cer, una montagna resa celebre dalla battaglia combattuta nell’agosto del 1914 dalle truppe serbe, impegnate a fermare l’avanzata di quelle austro-ungariche. Fu il primo attacco del fronte balcanico: l’esercito di Vienna fu arrestato dove sperava in una facile avanzata. La tappa successiva sarà Srebrenica, luogo simbolo dell’inumanità della guerra, enclave di morte per migliaia di persone inermi. Con la partecipazione in studio dell’attrice Roberta Biagiarelli, ripercorreremo il viaggio di una mandria di mucche molto speciale. Nel corso di questa puntata ascolteremo, infine, le voci delle donne vittime dell’odio etnico: Elvira e Azra, due storie raccontate in prima persona, memoria vivente di una ferita che non è possibile rimarginare." Gigi Donelli
  • La Transumanza della Pace in Argentina al X MARFICI

    Thumbnail_transumanza_pace_marfici_2014
    "La Transumanza della Pace", il documentario di Roberta Biagiarelli sulla consegna delle vacche trentine agli allevatori bosniaci di Suceska, partecipa alla X edizione del MARFICI, Festival di cinema indipendente di Mar del Plata, Argentina. Il documentario, iscritto al festival su invito degli organizzatori, è inserito nella sezione fuori concorso Panorama Documental e sarà proiettato sabato 9 agosto dalle ore 16.15 al Cine Radio City di Mar del Plata. Il programma della sezione Panorama Documental del X MARFICI: a questo link Il sito internet del X MARFIC Film FestivaI: marfici.org La Transumanza della Pace road movie montanaro italo/bosniaco di Roberta Biagiarelli protagonisti: Gianni Rigoni Stern, la comunità degli Allevatori rendenari, la Comunità dei contadini – allevatori di Suceska (BiH) e le 48 manze e manzette di razza rendena Gianni Rigoni Stern e Roberta Biagiarelli ci presenteranno il documentario che ha per protagonisti i paesaggi e i pascoli del Trentino e di Suceska nella Municipalità di Srebrenica in Bosina_Erzegovina, le persone e gli animali che li popolano. Facendo tesoro dell’esperienza maturata negli anni nell’area di Srebrenica, Roberta Biagiarelli ha realizzato un road movie per raccontare il trasferimento e la consegna di quarantotto manze dalla Val Rendena (TN) alle famiglie di Suceska Srebrenica (Bosnia-Orientale) e gli sviluppi sul territorio. Un’azione di solidarietà esemplare ed incisiva che prende avvio dalla professionalità e l’esperienza sul campo di Gianni Rigoni Stern per porre rimedio in modo concreto ai danni lasciati sul campo dalla guerra e per ripristinare le condizioni di una ripresa per una prospettiva del futuro agricolo di quelle comunità bosniache ancora oggi in grande difficoltà a quindici anni dalla fine della guerra. Il prezioso trasferimento di sapienza legata ai ritmi della terra da un Altopiano italiano, quello di Asiago verso un Altopiano bosniaco. Un road movie come caso esemplare di solidarietà diretta ed efficace, per una ri-generazione di valori, di scambi e relazioni positive tra compaesani che vivono in differenti geografie. www.babelia.org Il trailer de La Transumanza della Pace: qui